di Pierluigi Palladini e Roberta Placida

AVEZZANO – Era morto da qualche giorno un uomo di 93 anni di Avezzano trovato senza vita, nel largo antistante la sua abitazione, nel primissimo pomeriggio di oggi, nella zona fra via dei Fiori e via Di Lorenzo (ex via delle Industrie).

Il ritrovamento è stato fatto dalla figlia che ha subito chiamato il 118. Subito dopo è stata attivata la Polizia di Avezzano. Sul posto anche il Sostituto procuratore Maurizio Cerrato. L’uomo era in pessime condizioni e, quindi, i sanitari oltre ad ufficializzarne il decesso, hanno reso la pratica alla Polizia. Il magistrato inquirente, a quel punto, ha ordinato la rimozione della salma per effettuare l’esame autoptico il cui incarico peritale al medico legale sarà dato domattina dal Pm.

L’ipotesi più probabile sembra essere quella del malore e la morte, come si diceva, risalirebbe almeno a 3 se non 4 giorni or sono. La più probabile delle ricostruzioni darebbe un improvviso malore che ha convinto l’anziano ad uscire di casa per chiedere aiuto. Evidentemente non ce l’ha fatta e potrebbe essere deceduto subito dopo.

Tutto questo, date anche le condizioni del ritrovamento, dovrà trovare riscontri nelle perizie che avranno il compito di escludere ogni altra ipotesi. Anche la Polizia, dal canto suo, sulla scorta dei riscontri sul campo, sembra privilegiare l’ipotesi del malore improvviso e acuto.

Una storia triste che ha devastato un pomeriggio d’estate sonnacchioso e stanco, illuminato da troppa luce in una città sempre più spenta.