AVEZZANO – La polemica al calor bianco dell’estate scorsa  diventata realtà. Qualcuno dei nostri lettori più attenti, infatti, ricorderà che in molti paventarono il rischio che la nuova versione della fontana di Piazza Risorgimento, e la piazza intorno, con la nuova strutturazione avrebbero potuto diventare delle sorte di piste di pattinaggio sul ghiaccio.

La previsione è risultata essere assolutamente esatta. Il panorama di fontana e piazza Risorgimento ad Avezzano, in questi giorni di estremo freddo, è diventato simile ad una delle più inesplorabili steppe russe coperte di ghiaccio.

I mezzi antineve arrivati in centro in serata

A far da corona a questo desolante spettacolo, poi, i marciapiedi tutto intorno al centro , e al centro stesso, ancora coperti di neve fino al pomeriggio. Ora, con l’arrivo di un po’ di pioggia  e del sole di stamattina, la neve ha iniziato ad arretrare e sono arrivati anche i mezzi a rimuovere i mucchi gelati.

Insomma, gli allarmi e le preoccupazioni non si sono rivelati infondati, tutt’altro e forse andavano presi in considerazione. Testimonianza che l’ascoltare è dei forti e non certo degli accondiscendenti.

Ultima notazione. Le luminarie le spegniamo?