ACQUISTO SEDE CAM. GIANFRANCO TEDESCHI, SANTINA FRACASSI E DOMENICO CONTESTABILE DAL GUP ACCUSATI DI CORRUZIONE

AVEZZANO – Acquisto della nuova sede del Cam, si apre domani l’udienza preliminare per i tre imputati accusati di corruzione aggravata in concorso fra loro.

Davanti al Gup Maria Proia, Pm sarà il Sostituto procuratore Maurizio Maria Cerrato, compariranno l’ex Direttore generale del Cam, Gianfranco Tedeschi, l’ex Direttore amministrativo Santina Bianchi e l’imprenditore Domenico Contestabile.

I fatti risalgono al periodo da gennaio 2007 a tutto il 2009 quando si attivò e si concluse la trattativa per l’acquisto della palazzina e pertinenze a Caruscino dove, ora, effettivamente sorge il Cam con i suoi uffici. Secondo l’accusa,  l’acquisto fu condotto in modo contrario alla pubblica utilità, e questo perché nell’acquisto, fatto senza gara ma con trattativa privata conseguente ad avviso pubblico, il Cam arrivò a spendere oltre 2 milioni e mezzo di euro pur partendo da una base di offerta di un milione e mezzo di euro, aggravio di spese resosi necessario per affrontare e coprire le spese di leasing e per il completamento e adeguamento della struttura alle esigenze del Cam. Fatto questo che, secondo i magistrati inquirenti, palesa come quell’immobile non fosse la scelta più aderente alle richieste poste per la sede Cam. Aggravio di spesa, peraltro, che sarebbe stato anche alla base di presunte regalie in denaro fatte in favore dei due amministratori del Consorzio Acquedottistico Marsicano.

Il tutto, peraltro, mentre il Cam, già all’epoca, navigava su una consistente mole di debiti che poi,  proprio recentemente, hanno portato la dirigenza attuale a chiedere ed ottenere la procedura di concordato fallimentare essendo divenuto ingestibile il debito accumulato.

L’inchiesta del Sostituto Cerrato si concluse ad ottobre dello scorso anno e a novembre successivo il magistrato inquirente depositò la richiesta di rinvio a giudizio. Richiesta che il Gup ha recepito fissando l’udienza preliminare a carico degli imputati, che sono difesi dagli avvocati Domencantonio Angeloni, per Tedeschi, Aldo Lucarelli, per la Fracassi, Evelina Torrelli e Antonio Milo, per Contestabile, per il 17 aprile, domani, alle 9,30.

Una nuova puntata del grande giro che riguarda l’amministrazione e i debiti colossali che hanno portato il Consorzio Acquedottistico Marsicano all’attuale situazione di gravissima crisi.