INAUGURATA LA MOSTRA “MANIFESTA SUNT” ORGANIZZATA DALLA DIOCESI DI AVEZZANO

di Americo Tangredi

AVEZZANO – È stata inaugurata nella mattinata di venerdì 20 aprile, nell’atrio della curia vescovile la mostra “Manifesta Sunt: cose nascoste negli archivi parrocchiali”. La cerimonia di apertura è stata celebrata dal Vescovo di Avezzano mons. Pietro Santoro, dall’arcivescovo di Lanciano-Ortona mons. Emidio Cipollone e da Don Ennio Grossi (responsabile diocesano per l’archivio e cancelliere).

«Sono rimasto davvero emozionato – riferisce il vescovo di Avezzano – dai tesori emersi e da quelli che stanno per emergere. Attraverso la restituzione di questi meravigliosi manoscritti emerge tutta la storia e la fede di questo stupendo popolo». E l’arcivescovo di Lanciano-Ortona aggiunge: «Bisogna tenere sempre vive le nostre radici così da permetterci di volare sempre più in alto». Questa esposizione è articolata in sei gruppi tematici: confraternite, catasti, documenti musicali, pergamene, registri parrocchiali e curiosità. Sono rappresentati alcuni paesi della Marsica, come: Aielli, Cappelle, Celano, Collarmele, Magliano dè Marsi, Poggio Cinolfo, Trasacco e Villa San Sebastiano.

«La mostra rappresenta un passo importante per la storia del nostro archivio – riferisce don Ennio Grossi – responsabile dell’Archivio storico diocesano – da diversi anni l’archivio è tornato ad essere il centro attrattivo per molti studiosi, ricercatori, studenti, appassionati della storia e dell’arte».