FEMMINICIDIO A CARSOLI. FERMATO IL COMPAGNO DELLA VITTIMA. LUI IL SOSPETTATO NUMERO UNO

di Pierluigi Palladini

AVEZZANO – Omicidio di Carsoli, fermato dai Carabineiri su ordine della Procura di Avezznao, il compagno della quarantaseienne romena trovata senza vita, ieri mattina, nella sua abitazione.

I fatti, brevemente. Nel corso della mattinata di ieri, nell’ambito dell’attività investigativa avviata a seguito del rinvenimento della cittadina romena Violeta Blindescu, 46 aanni, avvenuto in Carsoli all’interno dell’abitazione di residenza della donna, trovata sul letto, senza vestiti e priva di vita, i Carabinieri della Compagnia di Tagliacozzo hanno eseguito un fermo di Pg nei confronti di Gabinat Dan George, 46 anni, operaio, anche lui romeno e legato sentimentalemnte alla vittima, con precedenti di polizia, ritenuto responsabile dell’omicidio della donna. Sul posto, quindi, si è portato il Sostituto Procuratore Maurizio Maria Cerrato della Procura della Repubblica Presso il Tribunale di Avezzano che ha poi ordinato l’autopsia sul corpod ella vittima, esame che si svolgerà in giornata.

Il fermo è stato adottato, in tarda serata, a seguito del quadro indiziario emerso  dalle indagini dei Carabineiri, al comando della capitano Silvia Gobbini, coadiuvati anche dai colleghi del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di l’Aquila, in ordine all’omicidio della donna, consumato nel corso di una lite, avvenuta nella stessa abitazione dov’è stato rivenuto il corpo della donna, durante la quale l’uomo avrebbe inferto alla vittima gravi lesioni che ne hanno cagionato la morte.

Il fermato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Avezzano. L’attività di polizia giudiziaria prosegue al fine di acquisire ulteriori elementi indiziari a carico dell’uomo da sottoporre al vaglio dell’Autorità Giudiziaria. La convaldia del fermo sarà celebrata lunedì presso il tribunale di Avezzano.