CASTELLO ORSINI. ALBERO “PENTITO” COLLABORA CON L’ASSESSORE ALL’AMBIENTE E SI SCHIANTA A TERRA. COLPITA UN’AUTOVETTURA

AVEZZANO – Diciamocelo chiaramente, questo assessore all’ambiente del Comune di Avezzano è davvero fortunato. Non ha fatto in tempo a teorizzare il taglio di alcune piante, pare molte, nel parco retrostante il Castello Orsini di Avezzano, da poco divenuto sede prestigiosa di un’università privata online, che gli alberi subito hanno pensato di venirgli incontro. Suicidandosi.

Uno di questi, nel primo pomeriggio di oggi, ha pensato bene di togliersi qualche pezzo ed iniziare il lavoro di… ripulitura. Un grosso albero, infatti, di quelli che peraltro danno sulla recinzione in metallo e sulla strada, si è fratturato ad un lato, pare a causa di un pezzo marcio all’interno, ed ha lasciato che un suo enorme ramo, si distaccasse e cadesse.

AVEZZANO Il lato marcio dell’albero kamikaze

Il ramo, consapevole di aver compiuto la sua buona azione in favore del Comune di Avezzano e dell’assessore, non ha badato dove stava cadendo ed ha inavvertitamente centrato in pieno una vettura, che vediamo nelle foto. Ulteriore atto di responsabilità, da parte dell’albero ovviamente, quello di aver badato che a bordo della vettura non ci fosse nessuno.

AVEZZANO L’auto colpita per fortuna vuota

Sul posto sono intervenuti i tecnici del Comune di Avezzano e operai che, alla presenza dell’assessore all’Ambiente, hanno liberato la macchina e rimossi i grossi rami dalla sede stradale e dal marciapiede.

Che educati e collaborativi questi alberi di Avezzano. D’altronde, lo abbiamo sempre sostenuto, sono alberi… d’altri tempi.

P.L.P.