AVEZZANO-ALBANIA, UN PONTE DI PACE NEL SEGNO E RICORDO DELLA MISSIONE DI DON ANTONIO SCIARRA

di Americo Tangredi

AVEZZANO –  Il 31 maggio è partita da Avezzano direzione Blinisht e Lezhe (Albania) una delegazione della diocesi marsicana in occasione delle celebrazioni che legano l’Albania alla terra dei Marsi. Sono trascorsi 25 anni da quando don Antonio Sciarra parroco di Magliano dè Marsi e missionario fidei donum mise piede a Blinish per iniziare una stupenda avventura missionaria. La delegazione è formata da: Alessandra Olarini del centro missionario diocesano, Donatella Masci presidente diocesano di Azione Cattolica e Manuela Mascitti segretario diocesano di Azione Cattolica e la missionaria fidei donum e consacrata laica Elsa Del Manso.

Ricordiamo che l’Azione Cattolica di Avezzano è stata da sempre un punto importante per la missione in Albania in particolar modo per il rapporto tra l’ACR (Azione Cattolica Ragazzi) e l’associazione “Ragazzi albanesi di pace”. Inoltre si conclude anche il venticinquesimo anniversario degli ambasciatori di Pace, nati nel 1997 che misero le basi per una bellissima storia che tutt’ora dona preziosi frutti. Nel 2018 ricorre il decimo anniversario della costruzione della piramide sul Monte Vela, una costruzione che custodisce la statua della Madonna della Luce.

«Don Sciarra – riferisce il comunicato della diocesi – dono della chiesa diocesana marsicana di Avezzano alla chiesa sorella dell’Albania, resta presente nel ricordo e nella gratitudine di quanti lo hanno conosciuto, amato nel suo lungo e fecondo ministero sacerdotale e missionario. Con la sua profonda spiritualità, il suo costante impegno a favore dei poveri, insieme alle comunità che ha incontrato, ha realizzato numerose opere e progetti e creato un legame di pace e carità ormai indissolubile fra Avezzano e Albania».