AL PATRON DI LFOUNDRY SERGIO GALBIATI IL PRESTIGIOSO PREMIO “LE MUSE” DI FIRENZE

Sergio Galbiati

AVEZZANO – Premio fiorentino e di grande prestigio per il patron di LFoundry di Avezzano, Sergio Galbiati. Si è svolta a Firenze, il 9 giugno scorso, infatti, nel solenne Salone del ‘500 di Palazzo Vecchio, la 53^ Edizione del premio “Le Muse”, promossa dell’omonima Accademia Internazionale, che ha visto Sergio Galbiati, Vice Chairman di LFoundry, ricevere il premio nella figura di Apollo Musagete per il suo impegno nella cultura e nell’imprenditoria.

La solenne cerimonia ha visto premiate 12 eccellenze nel campo dell’arte, della cultura e della scienza. Si tratta di un prestigioso premio internazionale la cui prima edizione risale al lontano 1965 che nel corso degli anni ha visto premiati i più grandi nomi della musica, del teatro, della danza e della scienza. Sono proprio le “Muse” l’emblema del premio, attraverso il quale vengono assegnati riconoscimenti ai personaggi più meritevoli nei loro ambiti professionali e che si sono messe in risalto per il bene della comunità.

Per comprendere la maestosità di questo premio, basti citare alcuni di coloro che hanno ricevuto il premio negli anni precedenti: per la danza ad esempio Carla Fracci, Alberto Testa, Raffaele Paganini, Frederic Olivieri. Vanno anche ricordati altri nomi eccelsi: per la letteratura grandi personaggi come Salvatore Quasimodo ed Eugenio Montale, per la musica Maria Callas e Katia Ricciarelli, per l’arte Henry Moore, Marc Chagall e Giacomo Manzù, per il cinema Alberto Sordi, Nino Manfredi e Sofia Loren.

«Sono assolutamente onorato di ricevere questo premio che a tutti gli effetti considero un riconoscimento al team LFoundry –  ha dichiarato Sergio Galbiati – . Il motivo del premio va infatti ricercato innanzitutto nella storia della nostra organizzazione e dello stabilimento di Avezzano. È un riconoscimento alla nostra capacità di resilienza, di fare impresa in modo sano, ispirati dai principi di responsabilità, sostenibilità e umanesimo».