TRE GIORNI CON GLI “URBAN SKETCHERS” A COLLARMELE PASSEGGIANDO E DISEGNANDO IN DIRETTA LE PROPRIE EMOZIONI

AVEZZANO – Si chiamano “Urban Sketchers” ma si legge disegnatori di emozioni. Gli Urban Skethers, infatti, sono amanti della natura, ma anche delle bellezze artistiche, architettoniche e storiche che vanno a visitare questi luoghi con la tecnica sportiva del trekking, ma che arricchiscono questa esperienza disegnando, poi, in diretta, quello che vedono e  ciò che queste meraviglie imprimono nel loro animo.

Per tre gironi Collarmele ospiterà una iniziativa degli Urban Sketchers, da venerdì 15 giugno a domenica 17, nella manifestazione organizzata da Comune di Collarmele, Terrextra, Fondazione Carispaq, Teatro dei Marsi e Abruzzo Open Day, che vedrà articolarsi nei tre giorni, convegni, una serie di incontri, degustazioni di prodotti tipici del posto e realizzati con i vecchi sistemi e, naturalmente, le passeggiate di trekking con la possibilità per tutti, dai 4 ai 90 anni come dice la locandina di invito al pubblico, di disegnare i luoghi e le proprie emozioni con qualsiasi materiale. Materiale, peraltro, che sarà anche messo a  disposizione dagli organizzatori

Nel programma sono state anche iniziative particolari come il “Ludobus” e un laboratorio teatrale per i ragazzi e uno spettacolo tratto dall’opera siloniana “L’Avventura di un Povero Cristiano”. Ora non resta che prendere, scarpette, matite, colori, fogli per disegnare, liberare il cuore e la testa e mettersi in cammino.