AL VIA LE CELEBRAZIONI IN OCCASIONE DELLE FESTE PATRONALI DI MAGLIANO DE’ MARSI

di Americo Tangredi

MAGLIANO DE’ MARSI – Si comincia a respirare un clima di festa nel grazioso paese di Magliano dè Marsi che in questi giorni si appresta a celebrare i suoi santi patroni, Santa Lucia ed i Santi Giovanni e Paolo, nella loro annuale festa. Quest’anno l’organizzazione delle feste patronali è stata curata dal “Comitato feste Magliano dè Marsi 2018“ che hanno stilato una serie di interessanti eventi tutti da seguire.

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 21 giugno, è stata inaugurata una mostra fotografica presso il sacrario dei caduti dedicata alla fine della Grande Guerra in occasione del suo centesimo anniversario. Realizzata grazie all’aiuto di Flaviano Fiasca e alla collaborazione dell’amministrazione comunale di Magliano, del Gruppo Alpini di Magliano e del museo della Battaglia di Vittorio Veneto. Successivamente, presso l’antica chiesa di Santa Lucia, è stata celebrata una Santa Messa presieduta da padre Augusto Martello, passionista e rettore della basilica romana dei Santi Giovanni e Paolo. A conclusione della messa, i ragazzi della scuola media dell’istituto “G. Di Girolamo” di Magliano hanno presentato i loro elaborati artistici in onore dei santi tutelari del paese. La serata di giovedì 21, presso la località detta “il Colle”, che precedentemente al sisma del 1915 era la zona In del paese, si sono esibiti in concerto la “Nueva Tango Esamble” con i loro ritmi passionali hanno appassionato il pubblico. Nella serata di venerdì 22 giugno Magliano si tingerà di rock con l’esibizione del gruppo “Coverland” presso piazza della Repubblica alle ore 22.

Sabato 23 e domenica 24 giugno saranno il cuore delle celebrazioni in onore dei Santi Protettori di Magliano. In documento conservato presso l’archivio diocesano di Avezzano si parla della festa di Santa Lucia come una solennità di cui i maglianesi ne festeggiavano la sua memoria in due date dell’anno: il 13 dicembre ed il 24 giugno. Le celebrazioni del 23 giugno vedranno in mattinata la solidarietà con la presenza dell’autoemoteca del gruppo Fratres per coloro che vogliono donare il sangue. La banda “Città di Magliano” si esibirà per le strade del paese, con le sue melodie uniche che allieteranno il paese in festa. Nel pomeriggio ci saranno interessanti manifestazioni: alle ore 15;30 ci sarà l’adrenalinico “Tiral Show” e la mostra fotografica “Scatti in libertà” curata dall’associazione “Amici dell’Immagine “ presso il giardino dell’asilo infantile dalle ore 16 alle ore 20. Seguirà la Santa Messa e la solenne processione per le strade del paese e la deposizione di una corona di alloro presso il momento dedicato ai caduti di Nassirya. La giornata di sabato 23 giugno si concluderà in allegria con lo spettacolo di Uccio De Santis e Antonella Genga con lo spettacolo “ Non ci resta che ridere” ed il tradizionale ballo della pupazza.

La giornata di domenica 24 giugno segnerà l’apice dei festeggiamenti: alle ore 8, presso il laghetto della “Fornace” ci sarà una gara di pesca alla trota tutta dedicata agli appassionati di tale competizione. Sempre nella mattinata ci sarà la solenne messa presieduta da Don Patrizio Ciccone parroco di Magliano e ne seguirà la processione per le strade del paese. Terminata la funzione religiosa ci sarà la deposizione di una corona di alloro presso il sacrario dei caduti. Nel pomeriggio, per i più piccoli, ci sarà un simpaticissimo spettacolo, “Colombaioni e dinosauri show” presso il piazzale antistante il comune. La festa si concluderà con lo spettacolo del famoso gruppo PFM in piazza della Repubblica e con l’immancabile spettacolo pirotecnico.