CHIUSO CON SUCCESSO “L’ECOGENFEST 2018“ CON UNA CONFERENZA SUL CAMBIAMENTO CLIMATICO

di Americo Tangredi

MAGLIANO DE’ MARSI – Nella meravigliosa cornice della terrazza del Museo dell’Uomo e della Natura nella Riserva Orientata del Monte Velino, si è svolta nella giornata di ieri mercoledì 27 giugno la conferenza di chiusura dell’Ecogenfest 2018 “Cambiamenti climatici e rapporto con il territorio, l’opportunità della sensibilità“.

La manifestazione naturalistica è iniziata nella mattinata del 27 giugno con un percorso all’interno del Cammino dei Briganti con la tratta Rosciolo-Cartore (Ri) dove hanno partecipato i ragazzi dell’Istituto Turistico “A. Argoli” di Tagliacozzo guidati dalla sapiente guida alpina Ettore Marchionni. Nel primo pomeriggio, gli stessi alunni hanno assistito ad una visita guidata all’interno dell’abbazia di Santa Maria in Valle Porclaneta fatta da un ragazzo dell’associazione Forum Ambiente e Cultura.

Successivamente, presso il Museo dell’uomo e della natura, si è svolta l’interessante conferenza di chiusura. Alla presenza dei ragazzi dell’Istituto “A. Argoli”, di autorità e di semplice pubblico si sono susseguiti gli interessanti interventi del sindaco di Magliano Mariangela Amiconi, del sindaco di Scurcola Marsicana Maria Olimpia Morgante, dell’assessore all’ambiente del comune di Magliano Domenico Cucchiarelli, di Cesare Augusto Scipioni membro dell’accademia Primo Levi, di Antonio Rico di D.M.C Marsica e di Maurizio Fina presidente dell’associazione Accademia Primo Levi.

«Questa giornata – ha detto Ester Mordini consigliere comunale del Comune di Magliano e membro dell’Accademia Primo Levi – è nata da un’idea mia e di Cesare Augusto Scipioni, siamo entrambi membri dell’accademia Primo Levi e abbiamo avuto l’idea di porre l’attenzione sulla salvaguardia della natura e per farlo ci siamo riallacciati alla scoperta della natura, grazie al cammino dei briganti». Subito dopo c’è stato l’intervento del Sindaco di Magliano che ha ricordato l’importanza del rispetto della natura grazie anche alla fruibilità della Riserva Orientata de Monte Velino. «Sono molto contenta di questo invito – ha affermato il sindaco di Magliano Mariangela Amiconi- e soprattutto nel vedere qui tutti questi ragazzi qui presenti. Il mio ringraziamento va alle associazioni Accademia Primo Levi e Forum Ambiente e Natura che ci permettono di essere qui per parlare dei pericoli che corre la nostra natura soprattutto in questo luogo così importante per noi cittadini di Magliano e non solo».

Parlando delle antiche vocazioni del nostro territorio in merito a natura e agricoltura, l’assessore all’ambiente del comune di Magliano Domenico Cucchiarelli, ha posto l’attenzione nell’accettare le sfide che provengono delle norme europee e del rapporto con il territorio nel quale si vive. «Questo parlare della salvaguardia del territorio – ha riferito l’assessore Domenico Cucchiarelli – dai pericoli dell’inquinamento non può prescindere dal rapporto tra Territorio, Comune e Montagna». L’intervento del Sindaco di Scurcola Marsicana ha messo in rilievo una comunanza tra i comuni di Magliano e Scurcola poste saldamente all’interno del percorso del cammino dei briganti e di come ogni singolo cittadino debba segnalare ogni problema di carattere ambientale e non solo alle autorità. «L’esperienza di Scurcola – ha sottolineato il sindaco di Scurcola Maria Olimpia Morgante – nel cammino dei briganti è saldamente legata a quella di Magliano; questa comunanza mette in evidenza le bellezze artistiche e naturalistiche del nostro territorio».

Dopo gli interventi delle amministrazioni comunali presenti, i ragazzi dell’Istituto “A. Argoli” hanno letto due passi nei quali si è percepito sia l’importanza e sia il pericolo che corre la nostra cara natura. Molto interesse è stato riservato all’intervento del giovane maglianese Cesare Augusto Scipioni che ha illustrato un’interessante ricostruzione storica dei mutamenti climatici nella Marsica. «Il cambiamento – ha concluso Cesare Augusto Scipioni – c’è stato soprattutto in noi esseri umani. L’Ambiente siamo anche noi umani e di questi cambiamenti climatici e storici ci sono stati e sempre ci saranno». Gli interventi di Michele Fina presidente dell’associazione Accademia Primo Levi e di Antonio Rico di D.M.C Marsica hanno concluso questa meravigliosa giornata di scoperta e di rispetto per la natura.

Articolo Precedente

UNIVERSITÀ DI AVEZZANO: GLI STUDENTI INCONTRANO IL SINDACO: SE UNA SOLUZIONE NON È FATTIBILE SE NE CERCHI UN’ALTRA. L’UNIVERSITÀ DEVE RESTARE.

Articolo Successivo

AVEZZANO. AL VIA IL FESTIVAL DELLA COMUNICAZIONE CONTROSENSO. IN RISALTO LA STORIA DELLA FAMIGLIA PARETE E LA TRAGEDIA DI RIGOPIANO

Articoli correlati