“FONTAMARA” DIVENTA UN LIBRO-MURALES A BORGO UNIVERSO DI AIELLI

AIELLI – Si è conclusa la seconda edizione di “Borgo Universo”, quattro giorni intensi, pieni di attività culturali, sociali e artistiche. Lo scrittore Erri De Luca ha presentato il libro di Jack London “Rivoluzione” e ha rievocato i sogni della sua generazione senza tralasciare riferimenti alle grandi questioni di oggi e sottolineando il dovere degli intellettuali di parlare soprattutto per coloro che non hanno voce. Il conferimento della cittadinanza onoraria a Michele Placido ha consentito di rinsaldare vecchi legami che legano l’attore ad Aielli fin dai tempi in cui, tra i vicoli del paese, venne girato il film “Fontamara”, tratto dal romanzo di Ignazio Silone e diretto dal regista Carlo Lizzani. La cantante Rossana Spera e il suo gruppo hanno rinnovato nei presenti l’amore per la musica. Walter Lazzarin insieme al suo sodale Marcello Ubertone hanno catturato l’attenzione con il loro spettacolo “Mitico”, rievocazione dei miti storici inframmezzati da tautogrammi ingegnosi. Tra le altre iniziative vanno segnalati i laboratori di burattini e di saponificazione e il ludobus delle Officine sinergiche di Avezzano. Una camminata ecologica, con spiegazioni botaniche e storico-archeologiche, ha coniugato l’interesse per la natura con quello per il passato. Per il secondo anno consecutivo le mura di Aielli sono state colorate dai migliori muralisti italiani: Ericailcane, Ema Jones, Bastardilla, юρий, Luvi, Sbrama e il nostro conterraneo Alleg.

È proprio Alleg ad aver avuto un’idea folle, un’opera da Guinness dei primati: un intero libro scritto su di una parete esterna.
Una creazione unica e grandiosa nello stesso tempo, frutto della genialità (ma ne è anche il realizzatore pratico) del coordinatore artistico Alleg e del dinamismo di un giovane sindaco Enzo Di Natale. L’opera letteraria è Fontamara e Alleg la sta trascrivendo con un pennello sopra la facciata di un edificio pubblico. «Abbiamo deciso, nella seconda edizione del festival di murales Borgo Universo, di omaggiare il più grande personaggio della nostra zona e uno degli scrittori più segnanti del secolo scorso, raccogliendo un’idea visionaria di Alleg, per celebrare così i quarant’anni della scomparsa di Ignazio Silone. Non so se esista già da qualche altra parte ma sicuramente- afferma il primo cittadino Enzo Di Natale – saremo uno dei pochi paesi in cui sarà possibile leggere un libro intero scritto su 100 mq di parte in una delle zone più suggestive, ai piedi di una torre medievale e affacciati sul Fucino. Un omaggio a Silone, alla Marsica e all’Abruzzo intero».
È questa quindi la dote che Borgo Universo lascia al paese, una kermesse di 4 giorni voluta fortemente dall’amministrazione, dalle associazioni Libert’aria e Primavera ed attuato dalla DMC Marsica.
Gli artisti sono stati selezionati da Andrea Parente in arte Alleg e spiccano professionisti del calibro di Ericailcane, disegnatore tra gli più apprezzati al mondo, autore di mostre importanti nelle principali località del globo.

«Il nostro obiettivo è sempre stato quello di riqualificare il borgo attraverso interventi mirati. L’arte – conclude il sindaco- ci ha dato una mano e con i murales proviamo a coniugare storia, tradizione e modernità. Un mix perfetto per stimolare l’interesse e suscitare la curiosità per il nostro paese. Il percorso iniziato lo scorso anno è di rivitalizzare spazi anonimi ed abbandonati e di creare un itinerario originale che accompagni il visitatore fino all’osservatorio astronomico Torre delle Stelle».

R.P.

FOTOGRAFIE DI FERDINANDO MERCURI