MUSICA EUROPEA E ITALIANA, GIOVANI E LA SICUREZZA STRADALE. VIA ALLA SECONDA PARTE DEL FESTIVAL PIANA DEL CAVALIERE

CARSOLI Orchestra Notturna Clandestina

CARSOLI – Al va la seconda densissima settimana del Festival della Piana del Cavaliere. Dal Trio Nazionale della Repubblica del Kazakistan all’Orchestra Notturna Clandestina diretta da Enrico Melozzi, passando per l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e i Carmina Burana (con l’ensemble strumentale del Festival della Piana del Cavaliere). E poi i concerti degli allievi delle masterclass gratuite di oboe e fagotto, percussioni, flauto, clarinetto e contrabbasso. Denso il calendario anche per la seconda settimana del Festival della Piana del Cavaliere, in programma tra mercoledì e domenica nella Marsica, tra le piazze e le chiese di Pereto e Rocca di Botte, con un’“incursione”, giovedì, a Roma, con un Recital Pianistico protagonista delle sere d’estate a Palazzo Altemps. Il calendario completo del Festival è su www.festivalpianadelcavaliere.it

Tanti i giovani talenti in concerto con le masterclass gratuite di alto perfezionamento musicale. Sono ciò che rende unico il Festival della Piana del Cavaliere. Le lezioni si concludono con un concerto: mercoledì (alle 21, nella chiesa di San Giovanni, a Pereto), con gli allievi di oboe e fagotto; venerdì (alle 18,30, nella piazza del Castello, a Pereto), con gli allievi di percussioni; sabato e domenica (alle 11, nella chiesa di San Giovanni a Pereto), con gli allievi di flauto, clarinetto ei contrabbasso.

Un Festival che riesce a coniugare anche musica e sicurezza stradale. A chiudere la rassegna infatti, domenica, dalle ore 19, l’Orchestra Notturna Clandestina. L’esibizione si terrà a Pereto, nel centro prove di Aisico, Associazione italiana per la sicurezza della circolazione, grazie a cui sia il Festival che le masterclass sono possibili.