GIOVANE ALBANESE ARRESTATO DAI CARABINIERI AD AVEZZANO. IN CASA ARMI E DROGA

AVEZZANO –  Albanese residente da anni ad Avezzano arrestato dai carabinieri per detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti. Il fatto è avvenuto questa mattina. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Avezzano, infatti, hanno arrestato R.P., albanese, 29 anni 29, incensurato anche per detenzione di un’arma clandestina rivenuta nel corso della perquisizione successiva al suo arresto.

L’operazione è scattata all’alba quando i Carabinieri hanno fatto irruzione nell’abitazione dell’uomo che si trovava ancora a letto e non ha fatto in tempo ad alzarsi. Sotto il cuscino nascondeva una pistola calibro 9 semiautomatica, non censita nel catalogo nazionale, con il caricatore pieno inserito. I militari, un cassetto del comodino, hanno invece trovato oltre 130 grammi di marijuana suddivisa in dosi,  un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

L’uomo è stato poi posto agli arresti domiciliari e nei prossimi giorni il pubblico ministero di turno della Procura di Avezzano, Laura Seccacini, chiederà la convalida dell’arresto. L’arma trovata in casa, invece, dopo il sequestro sarà invece inviata al Reparto Investigazioni Scientifiche di Roma per essere sottoposta ad analisi tecniche che ne stabiliranno la provenienza e se sia stata utilizzata per commettere reati.