CLINICA INI DI CANISTRO. LA ASL SBLOCCA I PAGAMENTI DELLE PRESTAZIONI

AVEZZANO – Una buona notizia per i dipendenti della Clinica Ini di Canistro dopo i grandi timori delle settimana passate. La Asl, infatti, ha annunciato il prossimo pagamento delle prestazioni effettuate. La Asl , infatti, ha dato il via libera al pagamento delle prestazioni ospedaliere, effettuate dalla casa di cura,  per i primi tre mesi del 2018.

«La delibera di liquidazione – afferma il manager della Asl, Rinaldo Tordera – è stata firmata nei giorni scorsi, in modo tempestivo e rapido tenendo conto che solo dal 1 primo agosto scorso abbiamo potuto, a seguito delle previste comunicazioni amministrative, avviare l’iter per la verifica delle prestazioni che avevano titolo per essere pagate alla clinica. Infatti – ha aggiunto Tordera – i nostri uffici hanno dovuto esaminare tutto il pacchetto delle prestazioni per le quali è stato chiesto il rimborso e accertare quelle erogate in conformità dei requisiti previsti dalla normativa. Un articolato lavoro di analisi e valutazione che, a cavallo delle festività di Ferragosto, è stato portato avanti celermente proprio al fine di creare tutte le condizioni per erogare le indennità. A seguire, in  tempi brevi – ha concluso il manager – la Asl provvederà, con il completamento dell’iter amministrativo, a liquidare le ulteriori mensilità da aprile a luglio 2018».

In attesa che tutta la complessa matassa si dipani, non resta che sperare che la Asl avvi a soluzione questo problema ma poi prenda lo slancio per arrivare a definire interventi urgenti nella sanità pubblica dove le condizioni di assistiti e personale sono ormai al limite. Su questo, però, ci torneremo. A modo nostro.