PONTE SUL GIOVENCO CHIUSO. IL COMITATO CITTADINO INDICE UNA MARCIA DA ORTONA E PESCASSEROLI

AVEZZANO – Ponte sul fiume Giovenco, popolazioni in rivolta per lo stallo che dura da tre mesi. Ponte chiuso, strada impercorribile, disagi per le popolazioni del Pnalm e della Valle del Giovenco per qualsiasi tipo di spostamento. Un’ennesima dimostrazione di come i problemi di questa regione e di questo paese siano questi, molto più concreti ed urgenti di tante altre battaglie, discutibili moralmente e che lasciano il tempo che trovano. Recuperare l’arretratezza nelle infrastrutture, questo si che è un tema sul quale la Politica, quella vera e delle idee e non dei leader, dovrebbe confrontarsi.

Per dimostrare la urgenza di una soluzione, quindi, il Comitato Cittadino Ponte Giovenco, presieduto da Silvano Di Pirro, ha organizzato una marcia di protesta per domenica 16 settembre che partirà da Ortona dei Marsi, sul fronte Valle del Giovenco, e da Pescasseroli, sul fronte Parco Nazionale. Questa la nota diffusa dal Comitato:

«Sono passati quasi tre mesi dalla chiusura del Ponte sul fiume Giovenco e quindi della Strada Provinciale 17 del Parco. Tre mesi durante i quali nulla è cambiato. Sul ponte non è stato fatto nessun intervento, neanche minimo, e la strada è tuttora impercorribile. Sembra impossibile, invece è la dura e cruda realtà!

Tre mesi di parole. Proposte irrealizzabili, promesse disattese e impegni non mantenuti. È la classica storia italiana fatta di chiacchiere e di bugie! Il Comitato Civico Ponte Giovenco, con un atteggiamento responsabile e collaborativo con Enti e Istituzioni, ha atteso fiducioso la soluzione promessa, ma ha atteso invano. Nessuna soluzione è arrivata e con il passare del tempo le proposte ventilate, e mai ufficializzate, sono diventate bolle di sapone, vuote e offensive verso le Comunità che stanno subendo gravissimi disagi e inestimabili danni economici e sociali a causa della strada chiusa.

Il mese di settembre segnerà un’inversione di marcia nelle iniziative proposte dal Comitato. Mobilitazione e manifestazioni caratterizzeranno l’autunno del Giovenco; ormai è una corsa contro il tempo prima che arrivi inesorabile l’inverno. Il Ponte e la Strada vanno riaperti immediatamente! È un preciso dovere della Provincia di L’Aquila, in quanto titolare e gestore della Strada Provinciale 17 del Parco, indicare la soluzione tecnica e i tempi necessari al ripristino della normalità!

È un preciso dovere della Provincia informare le Comunità e i Cittadini delle proposte concrete e realizzabili, progettate in questi tre mesi, volte alla soluzione del problema. Per ricordare alla Provincia questi suoi doveri istituzionali verso i Cittadini, domenica 16 Settembre 2018 le popolazioni della Valle del Giovenco e dell’Alto Sangro marceranno in modo pacifico e civile per incontrarsi sul Ponte Giovenco e programmare ulteriori iniziative di mobilitazione e di protesta! – Comitato Cittadino Ponte Giovenco».

La partenza da Ortona dei Marsi è fissata alle 9 da Via Aia/Monumento ai Caduti e alla stessa ora da Pescasseroli un altro corteo partirà da Piazza S. Antonio.