DRONI IN AGRICOLTURA: UNA NUOVA FRONTIERA PER LO SVILUPPO DEL FUTURO

veduta aerea della piana del Fucino

di Alessandro De Santis

AVEZZANO – Si terrà in data 15 settembre 2018 alle ore 17, presso la sala Ex-municipio in piazza Umberto 1° a Luco dei Marsi, il convegno “Innovazione tecnologica dell’agricoltura: possibile risposta allo spopolamento delle aree interne”. Un convegno patrocinato dal Consiglio della regione Abruzzo al quale interverranno: Giuseppe Di Pangrazio (presidente del Consiglio regionale), Nicodemo Oliverio (responsabile nazionale Agricoltura), Michele Fina (presidente Accademia Primo Levi), Zuffranieri Emanuele (Consigliere comunale), Cesare Augusto Scipioni (corsista Accademia Primo Levi).

Il convegno tratterà il tema dell’”agricoltura di precisione” come gestione innovativa dell’attività agricola in funzione della necessità di aumentare la produzione preservando le integrità rurali ed ambientali. Questo nuovo modello di agricoltura, presuppone un approccio multidisciplinare ottenibile attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie di telerilevamento aereo che permettono di acquisire informazioni precise sullo stato di sviluppo, composizione e salute delle piante e del suolo.

Per l’acquisizione di tali informazioni verranno utilizzati i Droni, che porteranno l’agricoltura ad essere un lavoro Hi-tech, in quanto, i lavori più pericolosi saranno svolti da “macchine volanti” in grado di rilevare lo stato di salute di suolo e piante e permettere, quindi, una migliore gestione di campi e allevamenti con minor impiego di fitofarmaci e antibiotici. Ciò consentirà di preservare l’integrità ambientale e rurale nonché aumentare la produttività agricola, volàno principale per migliorare la condizione economica di agricoltori e lavoratori.

I droni agricoli sono visti dal MIT statunitense come una delle dieci tecnologie che cambieranno la nostra vita anche grazie alla progressiva riduzione dei costi e alla condivisibilità delle spese tra più aziende. In merito a tale argomento, l’Europa, mette a disposizione strumenti di finanziamento per sviluppare tecniche agricole alternative; il programma “Horizon 2020”, con il settore agricolo-forestale, si pone come guida nel trattare le tematiche e le sfide poste dal settore; in altre parole al raggiungimento di una agricoltura sostenibile attraverso obiettivi economici, sociali e ambientali.