CASO CIPOLLONE. STIRPE (PARTECIPAZIONE POPOLARE) RINGRAZIA PACIOTTI. TUTTO PRONTO PER RIPRENDERE IL GIOCO DEI QUATTRO CANTONI

AVEZZANO – Caso Annalisa Cipollone e sentenza del Tar, interviene Sandro Stirpe, coordinatore del Gruppo di Partecipazione Popolare che, negli ultimi mesi, aveva fatto fronte comune con Francesco Paciotti. Questi, escluso dal Tar, ora dovrà lasciare il suo scranno alla consigliera Annalisa Cipollone di “Innovazione per Avezzano”. Stirpe, che in Consiglio comunale ha in Alberto Lamorgese il consigliere di riferimento, ringrazia Paciotti per la collaborazione e dà il benvenuto, meglio sarebbe il bentornata, alla Cipollone.

Sandro Stirpe

Questa la nota diffusa Stirpe a nome di Partecipazione Popolare: «Il gruppo di Partecipazione Popolare esprime un sentito ringraziamento al consigliere comunale Francesco Paciotti per l’impegno e la passione adottata in questo breve cammino fatto in sinergia con il nostro gruppo all’interno della maggioranza. Le tante iniziative poste in essere dalla federazione civica di “Impegno civico” hanno caratterizzato non poco l’amministrazione De Angelis che si avvia verso una nuova stagione politico/amministrativa.  Ci preme altresì augurare un buon lavoro al nuovo consigliere comunale Annalisa Cipollone certi che saprà interpretare al meglio, grazie alla straordinaria sensibilità mostrata, il ruolo conferitogli dagli elettori».

La fase del “bon ton” può dichiararsi così conclusa. Da domani, se ne può stare più che certi, ripartirà la lotteria del chi sta dove e con chi, ovviamente “per il bene della città”, una sorte di gioco dei quattro cantoni in Consiglio comunale che è iniziato non il 30 giugno 2017, ma subito dopo la constatazione che il risultato elettorale, così determinatosi, no avrebbe dato a nessuno la certezza di governare. Buon divertimento.

P.L.P.