PESCINA. MESSO IN SICUREZZA, DAL RISCHIO IDROGEOLOGICO, L’ABITATO DI VENERE

PESCINA – Importante opera di consolidamento di un costone che sovrasta l’abitato di Venere, la frazione del comune di Pescina. Sono in corso di ultimazione, infatti, i lavori di completamento delle opere finalizzate alla mitigazione del rischio idrogeologico nel territorio di Venere dei Marsi, in un’area a rischio molto elevato, classificata come R4.

Si tratta di interventi che interessano 3 zone sovrastanti l’abitato della frazione dove sono state installate barriere paramassi e reti metalliche ad alta resistenza per la messa in sicurezza di alcuni pendii rocciosi potenzialmente pericolosi. Sono stati imbragati ed ancorati, inoltre, alcuni massi instabili e perlustrata e bonificata l’intera area oggetto dei lavori.

«Riteniamo che la prevenzione del rischio sia la miglior cura per ridurre al minimo le nefaste conseguenze dovute ai disastri naturali, ed in questa direzione quotidianamente lavoriamo. Quest’opera, così come l’azione amministrativa intrapresa sul tema della messa in sicurezza degli edifici scolastici, ne sono testimonianza», puntualizzano gli amministratori del Municipio di Pescina.

La stessa amministrazione comunale, in una nota: «Esprime la volontà di voler condividere questo buon risultato con l’intera comunità e ringraziare la Regione Abruzzo, ed in particolar modo il Consigliere regionale Maurizio Di Nicola, per aver accolto la nostra richiesta di finanziamento mettendo a disposizione dell’Ente una dotazione finanziaria di 400.000 euro».

F.M.