GIÙ LE MANI DALL’INFORMAZIONE. FLASH MOB MARTEDÌ ANCHE A PESCARA. MARSICAWEB ADERISCE ALLA PROTESTA DEL SINDACATO GIORNALISTI

di Pierluigi Palladini

AVEZZANO – MarsicaWeb aderisce, e non poteva essere diversamente, rispondendo alla chiamata del Sindacato Giornalisti Abruzzesi, alla protesta della Federazione Nazionale della Stampa Italiana contro le esternazioni offensive ed ingiustificate di Luigi Di Maio e di altri esponenti politici nazionali governativi contro i giornalisti ed il giornalismo.

MarsicaWeb lo fa allargando anche la atea dei destinatari di questa protesta. Un segnale, secondo noi, a tutti quei presunti politici che ormai usano la querela e le richieste di risarcimento danni come strumento di pressione contro le testate libere e che vogliono raccontare i fatti, contro i giornalisti che non si piegano ai diktat del potere volendo fare il proprio lavoro a testa alta e con al coscienza pulita. Un Flash Mob, un momento di stop per mettersi in movimento sulla strada della libertà.

Questa la nota del Sindacato Giornalisti Abruzzesi e a seguire quella del Segretario Ezio Cerasi: «Giù le mani dall’informazione. Anche il Sindacato Giornalisti Abruzzesi organizzerà per martedì mattina, davanti alla Prefettura di Pescara, un flash mob per la libertà di stampa a cui sono invitati a partecipare non solo tutti i colleghi, ma anche associazioni ed esponenti della società civile, che hanno a cuore un diritto fondamentale, quello dei cittadini a essere informati».

Ezio Cerasi Segretario SGA

«La catena di offese che esponenti del Governo rivolgono da mesi, indistintamente, a tutta la nostra categoria professionale – sottolinea il segretario Sga Ezio Cerasi – è il segnale di un fastidio nei confronti di ogni libertà, offende donne e uomini del nostro Paese, la loro capacità di scegliere, di riflettere su temi e problemi, di distinguere. Per questo vorremmo accanto a noi soprattutto i cittadini, coloro che ancora credono nei valori costituzionali e nell’informazione vera, quella che approfondisce la realtà quotidiana, quella che porta allo scoperto mafie, tangenti e malaffare. Quella che dà voce e illumina realtà sociali spesso dimenticate».

L’appuntamento è per martedì 13 novembre dalle 12 alle 13 in piazza Italia a Pescara.