LFOUNDRY AVEZZANO. DOMANI INCONTRO AL MINISTERO DEL LAVORO. FIOM PREOCCUPATA

AVEZZANO – Grande preoccupazione dei sindacati per il futuro della LFoundry di Avezzano, alla vigilia dell’incontro al Ministero del Lavoro previsto per domani. Dopo le polemiche fra le tre sigle principali, Fim, Fiom e Uilm, sulla presunta disdetta dell’altro incontro fissato precedentemente al Mise, ora si passa ai fatti concreti. Dall’incontro di domani si dovrà uscire con una certezza. Si dovrà tracciare una strada per arrivare a salvare i posti di lavoro e dare un futuro a questo immenso stabilimento. Questi 1600 posti di lavoro rappresentano l’economia di una intera zona che in caso di serie difficoltà, potrebbe letteralmente collassare.

La Fiom-Cgil esprima sl sua preoccupazione sull’intera questione: «All’indomani delle assemblee con i Lavoratori di LFoundry (l’ultima è prevista per venerdì 16 novembre), la Fiom fa proprie le preoccupazioni dei Lavoratori rispetto al futuro industriale dell’importante sito Marsicano.

La Fiom auspica che l’incontro fissato per domani 15 novembre 2018 presso il Ministero del Lavoro, alla
presenza di rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico, offra l’occasione di poter conoscere le prospettive industriali individuate dall’azienda per il sito, in modo da poter analizzare con i due dicasteri le azioni da mettere in campo per sostenere percorsi che garantiscano il mantenimento della piena occupazione della LFoundry.- Fiom-Cgli della provincia di L’Aquila – Fiom-Cgil Abruzzo-Molise».