AVEZZANO CALCIO: PRIMA VITTORIA PER LA NEO-DIRIGENZA

AVEZZANO – Cambio di dirigenza, cambio di giocatori, cambio di risultati e ritrovata mentalità: Avezzano porta a casa i 3 punti contro un’avversaria ostica, la Savignanese.

Prima domenica in casa per l’Avezzano Calcio dalla nascita della presidenza D’Alessandro. Squadra che ha subito cambi, in primis tra i giocatori. Infatti, subito i nuovi innesti, con Di Nicola e Padovani titolari e Grazioso che entrerà a partita in corso.

Primo tempo tenace, squadra ben messa in campo, che gioca e fa correre la palla. Gli attacchi avversari vengono arginati con costanza e la squadra si propone molto in attacco, sfiorando anche il gol con il neo-acquisto Padovani (che in un’occasione in particolare supera anche il portiere, ma spara alto).

Nel secondo tempo l’atteggiamento non cambia: partita dura sul piano fisico (anche le condizioni del campo non aiutano) ed ospiti che non riescono ad imporre il loro gioco. Dopo 18 minuti l’Avezzano passa in vantaggio grazie ad un’uscita a vuoto del portiere che lascia la porta spalancata a Besana, che ringrazia e segna.

Gol che scatena gli ospiti, che infatti si gettano all’attacco per cercare il pareggio, lasciando spazi all’Avezzano Calcio che sfiora più volte il raddoppio. E, alla fine, dopo molta pressione gli ospiti trovano il pareggio con un colpo di testa di Succi su calcio d’angolo. 1-1, sembra un film già visto. Ma questa volta l’Avezzano non ci sta: letteralmente palla a terra, si batte a centrocampo, subito gli attaccanti si gettano in una percussione che spezza le maglie della difesa della Savignanese e dopo un primo tiro smanacciato dal portiere, Padovani ci mette lo zampino e indirizza la palla in porta a portiere battuto, con un gol all’esordio da 3 punti. 41esimo, Avezzano Calcio 2-1 Savignanese. Gli ospiti nel finale cercano di riacciuffare di nuovo il pareggio, ma questa volta i biancoverdi sono compatti e le offensive vengono respinte.

Vittoria importante per la risalita in classifica e 3 punti che allontanano la zona calda del fondo-classifica.

Raggiunto dai nostri microfoni nel postpartita mister Giampaolo che commenta così il risultato:

D:«Allora mister, innanzitutto 3 punti voluti assolutamente.1-1, si batte, 2-1.Oggi si voleva vincere. Da dove è nato questo entusiasmo che magari qualche volta è mancato in queste giornate?».

Giampaolo:«Guarda, non è mancato, perché l’ultima partita è stata una partita dove la squadra ha giocato (Isernia ndr) però l’abbiamo persa a livello psicologico. Forse qualche colpa l’abbiamo noi come società, dovevamo gestire meglio la situazione. Oggi la partita, sinceramente, era un terno al lotto. Cambiando 8-9 giocatori, e metterli a disposizione ed in campo con pochissimo tempo non è assolutamente facile. Per cui io ho puntato sull’orgoglio, ho puntato sulla voglia, sulla determinazione. E loro, i ragazzi, giocando bene pur sbagliando qualcosa sotto porta, hanno dimostrato spirito di appartenenza alla maglia. E questa è una cosa positiva. Da lì bisogna ripartire, e cercare di migliorare. Cambiati 10 giocatori rispetto all’anno scorso, bisogna lavorare; c’è poco tempo e mi serviva questa prestazione d’orgoglio».

D:«Proprio su questi nuovi giocatori: 2 all’esordio dal primo minuto, uno entrato a partita in corso, cambia il modulo della squadra. Ad esempio, un Padovani che gioca come punta più di supporto, che fa giocare la squadra abbassandosi molto, con al contempo una linea difensiva più alta del solito. Cosa possono dare e come può evolversi l’Avezzano con questi nuovi innesti?».

Giampaolo:«Padovani mi ha impressionato. Pensavo non fosse al 100%, e non lo è, però ha fatto una grande partita di sacrificio, ha aiutato i compagni ed è riuscito a far salire la squadra. Lo stesso Di Nicola ha già giocato domenica scorsa, è un giocatore pronto che ha 90 minuti sulle gambe. Grazioso è un pochino più in ritardo, ma piano piano lo recuperiamo. Sono 3 giocatori che hanno sposato in pieno la causa, si sono messi a disposizione ed è giusto che si prendano i complimenti di questa partita, perché non era assolutamente facile».

Raggiunto dai nostri microfoni riguardo alla partita, ed anche al suo esordio nella dirigenza, il Presidente D’Alessandro invece commenta così:

D:«Allora Presidente, un commento per questa settimana più che positiva: ritorno di un “nuovo” sponsor, 3 nuovi acquisti entrati in campo in modo dirompente e la prima vittoria della sua dirigenza. Come commentare questa settimana?».

D’Alessandro:«Sicuramente una settimana intensa, piena di lavoro, che ci ha portato ad oggi ed a fare i nostri primi 3 punti, al contrario di quelli che ci davano per già retrocessi. Ecco, noi ci siamo e ce la giocheremo con tutti quanti, ed oggi ne è la dimostrazione».

D:«Quindi un Avezzano che riparte dal grande entusiasmo espresso sul campo. La sconfitta non era contemplata oggi. Questo è l’entusiasmo dell’era D’Alessandro?».

D’Alessandro:«Assolutamente sì. Ma non è l’entusiasmo dell’era D’Alessandro, è l’entusiasmo dell’era Avezzano».

D:«Il tutto nonostante chi è andato via ed i nuovi innesti».

D’Alessandro:«Assolutamente sì. Dovremo essere sempre come avete visto oggi, anche fuori dal campo: gente che si è riavvicinata allo stadio, la curva che ha cantato dal primo all’ultimo minuto (che ringrazio personalmente). Un nuovo entusiasmo ed una nuova voglia di far bene».

Prossimo avversario il Vastese, sempre in casa, per cercare di dare continuità e recuperare posizioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo Precedente

IL CONSIGLIO DI STATO RISPOSTA IL MERCATO DI TAGLIACOZZO. QUELLO DI AVEZZANO RESTA NELLA ZONA NORD

Articolo Successivo

PARCHEGGI GRATIS SULLE STRISCE BLU DA OGGI FINO AL 6 GENNAIO, ACCESE ANCHE UFFICIALMENTE LE LUMINARIE

Articoli correlati