INAUGURATA A CELANO LA SEDE ELETTORALE DI SIMONE ANGELOSANTE CANDIDATO LEGA ABRUZZO. “LOTTERÒ PER RIDARE IL GIUSTO PESO POLITICO ALLA MARSICA”

CELANO – È stata inaugurata a Celano la sede elettorale del Dottore Simone Angelosante, candidato Lega Abruzzo.

Angelosante, sindaco del Comune di Ovindoli, stimato medico e direttore sanitario della Clinica Immacolata di Celano, divenuta una solida realtà nel corso degli anni,  è stato accolto da un bagno di folla.

Ad accompagnarlo il coordinatore cittadino della Lega, l’avvocato Andrea Rosa, e la dottoressa dell’ospedale di Avezzano Antonella De Santis e la candidata per la quota rosa Antonietta La Porta della Valle Peligna.

Ad aprire le porte della sede elettorale il sindaco di Celano, Settimio Santilli.

“Tutti mi conoscete, e sapete che ho amministrato Ovindoli per venti anni. Sono riuscito a far diventare Ovindoli trainante per l’Abruzzo e a farla diventare una realtà importante per il circondario. Integrando Ovindoli e Celano, riusciremo sicuramente creare un polo turistico di primaria importanza” – esordisce Angelosante.

“Il nostro è un territorio ricco di risorse turistiche e deve essere valorizzato” – continua – “Deve finire la sottovalutazione che tutto l’Abruzzo interno, ed in particolare la Marsica e la Valle Peligna, hanno avuto nei confronti della costa. Non è giusto che una zona come la Marsica, che produce oltre la metà del prodotto dell’intera Provincia di L’Aquila, a livello politico non conta nulla. Ci batteremo affinchè nel nostro comprensorio vengano affidati più fondi e fatti più investimenti, perché noi produciamo ricchezza e producendo ricchezza dobbiamo avere il peso politico corrispondente. Lotterò per la salvezza dell’ospedale e del tribunale di Avezzano”.

“Per questo, cari amici”, – conclude – “chiedo il vostro appoggio e il vostro consenso alle prossime elezioni regionali del 10 febbraio, per rappresentare lo stesso consenso che Matteo Salvini sta portando in tutta Italia e insieme faremo in modo che questa regione cambi”.

“Caro Simone, ti ringrazio per l’invito e ti auguro di sedere nel Consiglio Regionale avere lo stesso carisma che hai qui a Celano e ti faccio il mio in bocca a lupo” – commenta Santilli – “Non vi dimenticate dei sindaci, che sono la massima espressione della volontà dei cittadini, solo noi vi possiamo riportare i veri problemi del popolo. Il turismo e la cultura ce li siamo costruiti da soli, perché abbiamo un Abruzzo due velocità: l’Abruzzo della costa dove vanno a finire tutti i finanziamenti e l’Abruzzo interno, dove il Pil è importante soprattutto grazie alle aziende che si impegnano quotidianamente. A Celano, non sono arrivati fondi, perché la giunta D’Alfonso, ci ha ritenuto la “roccaforte del centrodestra” e quindi il Presidente della Regione ha ritenuto opportuno, prepotentemente, di tagliarci fuori. Il Presidente della Regione, è il rappresentante di tutti i sindaci e quindi non vi dimenticate del nostro Fucino e delle aziende locali che aspettano finanziamenti per far ripartire l’economia”.

“Abbiamo il problema serio dei trasporti” – continua Santilli – “è stato solamente sospeso l’aumento pedaggi per l’autostrada A24 e A25, quell’aumento si concretizzerà subito dopo le elezioni: fate attenzione, perché vorrà dire che quegli aumenti andranno a gravare sul turismo e sulla cultura sulle quali noi abbiamo lavorato autonomamente. Combattete per far rispettare questa Terra”.