CGIL VERSO L’ASL: «COSÌ NON VA. LE CARENZE NEGLI OSPEDALI PRIORITÀ, NON LE NOMINE»

AVEZZANO – Giunge oggi, in data 8 Gennaio 2019, l’aspro comunicato di CGIL (a firma di Francesco Marelli- “CGIL Provincia de L’Aquila” e Anthony Pasqualone-“FP CGIL Provincia de L’Aquila”) rivolto contro l’ASL 1 Abruzzo. Comunicato lanciato dalle due branche della CGIL che, oltre rimarcare le grandi mancanze occorse dall’ASL nei confronti dei lavoratori (sui turni lavorativi, le retribuzioni arretrate, etc.), segnala -forse cosa ben più grave- la disattenzione o la non voglia di risolvere questi problemi.

Difatti, le stesse CGIL e FP-CGIL, hanno più volte presentato diverse idee per la riqualificazione ed il miglioramento di strutture nelle macro-aree più interessate dai problemi che coinvolgono la ASL, nella veste sia dell’Azienda, sia degli Utenti.

CGIL Francesco Marrelli

E, dinanzi a queste proposte (che secondo le associazioni cadono in un vuoto silenzio) e di fronte alle problematiche che si riscontrano ogni giorno, le CGIL evidenziano l’unico interesse dell’ASL nel discutere una nomina “condivisa da pochi” per la fine mandato del Direttore Generale dell’ASL. Infatti, il mandato dell’attuale Direttrice Generale dell’ASL -Teresa Colizza- terminerebbe il 16 Marzo, ad elezioni regionali appena trascorse.

La CGIL invita proprio per questo, in conformità alle leggi vigenti, a prorogare la scadenza del mandato della Direttrice di 45 giorni, così da individuare per tempo una figura tecnica e nel frattempo occuparsi delle criticità che adesso si riscontrano, come il mancato recepimento delle disposizioni

CGIL Anthony Pasqualone

derivanti dal CCNL del 21/05/2018.

Questo e molto altro in un comunicato non troppo conciliante con la rotta intrapresa dall’ASL; chiude il comunicato sempre la CGIL ricordando che la loro priorità è “rimettere al centro il lavoro ed i servizi, ovvero rimettere al centro l’utente/cittadino troppo spesso costretto a barcamenarsi in un contesto confuso, confusionario e troppo spesso dimenticato o abbandonato a sé stesso”.

A seguire la versione integrale del comunicato.

 

Annunci