LA STRADA CHE C’È MA NON C’È, 24 FAMIGLIE IGNORATE DAL SINDACO FANTASMA.

AVEZZANO – Due anni fa gli abitanti di via Boito hanno fatto richiesta di cessione volontaria e gratuita al comune di Avezzano della via appunto Arrigo Boito al fine di avere in cambio illuminazione, pulizia quando nevica, asfalto e possibilmente fogne.

Tutto ciò gli è stato concesso con conferenza dei servizi del 9 giugno 2017.
Da allora nonostante numerosi solleciti sia da parte del portavoce che da parte dell’ufficio tecnico come si vede dalle foto, l’amministrazione non si è mai degnata di rispondere.

Lo scorso anno su pressioni da parte degli abitanti il comune fece pulire la strada dalla neve, rompendo tra l’altro i cavi dell’elettricità, che gli stessi abitanti hanno ripristinato a proprie spese, lasciato come si evince dalle foto 2 transenne su un lato.

Anche quest’anno, con la nevicata dei giorni scorsi, non si è proceduto alla pulizia, tanto che nemmeno il servizio Tekneko è stato effettuato per la raccolta dei rifiuti. In questo momento la strada è pubblica e privata allo stesso tempo, ma dall’ufficio tecnico la conferenza dei servizi viene ancora oggi ignorata, servizi che spettano di diritto alle strade pubbliche, le 24 famiglie nel perdurare questa situazione, ci comunicano, che si vedranno costrette ad agire per le vie legali, pur di far rispettare i propri diritti.

Ancora una volta questa amministrazione risulta assente e soprattutto sorda alle richieste dei cittadini, nemmeno li dove ci sono delle scritture che ne confermano i fatti.