AVEZZANO – Un weekend di creatività al Liceo Artistico “Vincenzo Bellisario” di Avezzano, un’occasione quella dell’Openday per mostrare a studenti, genitori e ai tanti visitatori i lavori realizzati nei laboratori scolastici in questo primo semestre.

In esposizione tra i corridoi scolastici opere pittoriche, suggestive istallazioni e oggetti realizzati con i più svariati materiali che hanno dato vita ad ARTESIA un importante contaminazione artistico/letteraria capace di suscitare nei visitatori un mix importante di emozioni di sensazioni grazie alle forme originali, ai tanti materiali utilizzati e ad una creatività che la scuola riesce a pieno a far esprimere ai suoi studenti.

La prima esperienza del visitatore dell’OpenDay dello scorso weekend è stato appunto ARTESIA un concorso interno rivolto alle classi del 4° e del 5° anno il cui nome deriva dall’unione delle parole “arte” e “poesia”.  Ad ogni studente è stato assegnato un tema ispirato ai capolavori, alla storia e la politica degli ultimi 50 anni e facendo riferimento a questo lo studente ha scritto una propria poesia e dalla poesia realizzato un’opera d’arte, cercando di far prendere forma alle parole rappresentando materialmente l’essenza dell’argomento.

Tre le categorie in concorso: Design dei metalli, Arti figurative e Moda che verranno da una giuria di esperti esterni alla scuola e che assegneranno un premio in denaro agli studenti, un’iniziativa che vuole incentivare gli studenti a credere nelle proprie potenzialità artistiche e motivarli a realizzare espressioni d’arte sempre più complete.

Le opere degli studenti saranno vendute ad offerta a chiunque ne avesse intenzione, dando vita nel caso in cui ci fosse grande interesse per una particolare opera a piccole aste realizzando così i premi per gli studenti in occasione dell’edizione 2020.

Ma l’arte viene vista a 360° e per uscire anche fuori da quello che è l’immaginario collettivo e valorizzare tutte le sfaccettature della cultura italiana alle 17 :30 presso l’aula magna una lunga tavolata è stato teatro della quinta edizione dell’iniziativa denominata TORT’ART in cui alunni, genitori, docenti e personale ATA si sono cimentati nel cake design riproducendo importanti opere d’arte di ogni epoca, come “lo stagno delle ninfee” di Monet, “La persistenza della Memoria” di Dalì, ma anche Hokusai, Man Ray, “il Bacio di Hayez” che da un’istante sfuggente e diventato una cremosa torta multistrato, “L’albero della vita” di Klimt e seguendo lo stile di quest’ultimo alcuni studenti hanno realizzato anche una simpatica torta “SULLY” ispirata alla docente di Matematica.

Al termine della presentazione delle torte i visitatori hanno potuto dare un giudizio anche sulla bontà delle torte, un bel momento di aggregazione e spensieratezza a coronamento del successo ottenuto in questo Open Day.

Presentare l’importante offerta formativa del Liceo Artistico non è sicuramente cosa facile: Discipline Geometriche, Pittoriche, Plastiche, Design di metalli e oreficeria, Design di Moda sono gli indirizzi che offre la scuola e così in occasione del 50° anniversario di istituzione ad Avezzano il corpo docenti, la Preside Annamaria Fracassi e il Vicario Angela Rubini hanno ideato un’ altra iniziativa per rendere più chiaro e tangibile agli studenti delle classi 3 delle scuole secondarie di primo grado il percorso che andranno a fare presso il Liceo Artistico.

L’iniziativa dal nome “Impara l’arte e …Mettila in classe”, ha permesso agli studenti delle medie che dovranno scegliere quale percorso scolastico fare di realizzarle nei moderni e attrezzati laboratori del Liceo, con l’ausilio dei preparatissimi docenti le idee progettate e disegnate in classe.

Il Liceo Artistico grazie alla cooperazione e la collaborazione con tutte le realtà del Territorio si conferma un Liceo all’avanguardia, capace di rispondere alle esigenze di questo secolo grazie alle opportunità e all’intermodalità che offre agli studenti durante i 5 anni e grazie alla professionalità dei docenti che continuamente si aggiornano restando al passo con i tempi.