AVEZZANO. DI PANGRAZIO: «IL MERCATO CITTADINO TORNI SABATO STESSO IN CENTRO STORICO»

AVEZZANO – «È assurdo che da una parte studiamo agevolazioni per le famiglie bisognose e, dall’altra, creiamo disagio a quelle che hanno lavoro e occupazione».

È la critica di Giuseppe Di Pangrazio, candidato alle elezioni regionali e presidente uscente del Consiglio regionale, in merito allo spostamento del mercato nella zona nord della città su via Tirabassi, via Einaudi, piazza Nardelli, via Fabrizi e l’area di parcheggio antistante il “Liceo Croce”.

Giuseppe Di Pangrazio

«Molti esercenti oggi mi fermano per strada e mi dicono di essere in sofferenza – prosegue Di Pangrazio – che i guadagni del sabato si sono azzerati, la curiosità iniziale è terminata con un doppio risultato negativo: un mercato semi deserto e un centro cittadino vuoto».

E ha aggiunto: «L’Amministrazione che ha prodotto questo errore faccia un passo indietro, trasferendo sabato stesso il mercato nella zona centrale. Così da ridare sostegno occupazionale ai 150 ambulanti in difficoltà ma anche ai tanti esercenti che sono intorno all’area mercatale che quel giorno del sabato potevano contare su migliaia di persone provenienti da tutta la provincia. Un indotto enorme che oggi stiamo perdendo. Sbagliare è umano – conclude Di Pangrazio – ma perseverare sulla pelle della gente è davvero diabolico…».