AVEZZANO – Rifiuti indifferenziati mischiati a secchi della raccolta differenziata, buste, sporcizia e persino una automobile con le ruote bucate e abbandonata da mesi. Tutto questo degrado caratterizza un’area che insiste su Via Piersanti Mattarella, strada che si innesta da vai Dalla Chiesa nella zona a nord di Avezzano, poco lontano dal Comando dei Vigili del fuoco e dell’ospedale di Avezzano. ma possiamo anche chiamarla con il proprio nome: discarica abusiva a cielo aperto.

A scoprire questo vero e proprio scandalo è stato il consigliere comunale di opposizione, del gruppo del Movimento 5 Stelle, Francesco Eligi che ha raccolto l’invito a recarsi sul posto da parte di alcuni cittadini stanchi di convivere con questo immondo spettacolo.

Francesco Eligi

«Questa situazione in via Piersanti Mattarella, dopo l’invito di un residente, la segnalai già alcuni mesi fa. Chiamai la Tekneko ed il Comune. Immondizia non raccolta che si mischia e diventa indifferenziato, con conseguente stato di abbandono che porta alcuni cittadini a sentirsi liberi di disfarsi di altri rifiuti, ed addirittura di un’auto. È evidente che ci sono delle aree di Avezzano che non vengono amministrate. Le rassicurazioni sono sempre immediate, i fatti lo sono molto meno!».

Ed ha ragione Eligi, oltre ad essere una discarica abusiva a cielo aperto, questo stato di cose è a dimostrazione che in quella zona l’Amministrazione comunale non esiste, non va, no sa, non interviene non rende dignitosa quella parte della città. Lontano dagli occhi, lontano dagli interessi e da ciò che tutti poi possono vedere. Ma prima o poi tutto emerge, tutto viene fuori, tutto si viene a sapere. Mettere rimedio, ci sembra davvero un po’ tardi. Andare, pulire, vigilare, rimettere a posto e, poi, limitarsi a chiedere scusa ai cittadini per lo stato di abbandono in ci sono stato fatti vivere e, soprattutto, sentire in tutto questo tempo.