BOLLETTINO DI GUERRA QUESTA MATTINA DOVUTO AL VENTO. GROSSI ALBERI CADUTI DAVANTI ALLE SCUOLE

di Germanico PatrelliGermanico Patrellie Giuseppe StatiGiuseppe Stati

AVEZZANO – Il forte vento di questa notte sta causando grandi disagi alla città. Ovviamente non poteva non verificarsi anche la caduta di qualche albero ad Avezzano, un fenomeno a cui ormai siamo abituatati. Una sorta di attrazione turistica.

Questa volta si tratta delle scuole e iniziamo dalla scuola media “Vivenza”, dove un grande albero ha deciso di passare a miglior vita lasciandosi cadere nel vuoto e, sarcasmo a parte, fortunatamente il momento scelto, non ha creato danni a cose e soprattutto ai ragazzi che si apprestavano all’ingresso della scuola.

Non vogliamo pensare se fosse accaduto durante l’ingresso dei giovani frequentatori dell’istituto con l’affollamento di automobili, genitori e personale. Non vogliamo nemmeno pensare a ciò che sarebbe potuto accadere e alle difficoltà per gli eventuali soccorsi.

Altra segnalazione ci giunge dalla scuola Don Bosco, scuola attualmente in ristrutturazione, fortunatamente, anche questa senza ragazzi all’esterno e all’interno. In questo caso è venuto giù un pino anche se la sua caduta è stata molto meno invasiva.

Anche davanti allo scientifico “Vitruvio” un altro albero ha deciso di gettarsi nel vuoto, mentre davanti alle ex magistrali, ora liceo psicopedagogico e linguistico, la strada è stata messa in sicurezza per un albero che, da ore in bilico, rischia di precipitare sui passanti e sulle auto.

Piazza Torlonia non poteva certo mancare e non è voluta essere da meno rispetto al resto della città. Anche nella ristrutturata villa, fiore all’occhiello di questa Amministrazione e firma dell’attuale assessore all’ambiente, si registra la caduta di un albero, insomma questa mattina un bollettino di guerra quello che ci è arrivato nella nostra redazione.

Qualche mese fa, dopo la bomba d’acqua dell’autunno scorso, la caduta di un albero a piazza Torlonia fu giustificata, dall’Amministrazione, con la necessità di farlo cadere perché insicuro. Che anche stavolta il Comune abbia approfittato della forza degli elementi per abbattere gli alberi malati a piazza Torlonia e nelle altre zone della città?

Anche Corso della Libertà è stata chiusa per una caduta di parti del tetto di un fabbricato alla stazione, esattamente difronte i giardinetti su Piazza Matteotti quasi su via Garibaldi.

Altra domanda a questo punto è sul mercato del sabato, spostato in una zona dove il vento nasce. Oggi, con questo incremento fuori dalla norma gli stalli, gli avventori saranno costretti ad andare con le zavorre se vogliono rimanere in zona. Così come gli stessi ambulanti dovrebbero ancorarsi con grossi pesi per evitare di finire in… volo. A tutto questo ci aspettiamo una risposta dall’Amministrazione, che tanto ha vantato il controllo del verde e che tutti gli alberi erano in perfetta forma, mentre quelli malati, per far posto al marmo, sono stati abbattuti, soprattutto a Piazza Risorgimento.

A tal proposito gli ambulanti dichiarano: “Gli ambulanti, che stamane avrebbero dovuto tenere il mercato nella nuova splendida location assegnata loro dal sindaco De Angelis, nella zona nord di Avezzano, dopo aver rischiato un paio di… decolli, hanno deciso di desistere e, mestamente, se ne sono andati perdendo l’ennesima giornata di lavoro. Ma non dobbiamo avere fretta. Come dice Lui, la primavera arriverà, migliaia di visitatori al mercato di Avezzano porterà, e si uniranno alle migliaia di turisti che, con i pullman, ovviamente, faranno un giro fra le bancarelle prima di andare ad ammirare la fontana di Piazza Risorgimento”.

Di fronte a questo disastro, però, noi crediamo che sia ora che l’attuale assessore all’ambiente possa dichiarare conclusa la sua stagione e lasciare spazio ad altri. Così, come diceva il grande Enzo Jannacci “Per vedere l’effetto che fa!”.

Anche su Via Monte Velino un’auto danneggiata dalla caduta di un altro albero.

Danni e problemi anche nelle frazioni. Fra Paterno e San Pelino, come si può vedere dalle foto, alberi caduti e finiti su Via romana. qualche ramo ha persino invaso la ferrovia Roma-Pescara, causando ritardi e la chiusura del passaggio a livello di Paterno per alcuni minuti.

Segnalazioni di alberi caduti anche da Via Roma, zona palazzo Torlonia con una grande pianta crollata e finita su alcune auto in sosta e sulla ciclabile, e dalla zona di Via XX Settembre e via Montello, anche qui albero caduto in strada.

Vi proponiamo, poi, anche un breve video su quanto avvenuto nella zona della scuola media “Vivenza” di Avezzano questa mattina.

Le forti raffiche di vento non accennano a fermarsi, daremo seguito ad altre segnalazioni di eventuali altre cadute.

notizia in aggiornamento