AVEZZANO – Dopo l’avventura del cammino verso il sinodo dei giovani e della Giornata Mondiale della Gioventù di Panama, riprendono le iniziative organizzate dal servizio diocesano per la pastorale giovanile guidata da don Antonio Allegritti e da Elisabetta Marraccini. A differenza dell’anno pastorale passato, nella quale si è posto l’accento sui giovani delle diverse foranie della diocesi in vista del sinodo dei giovani e della gmg, le attività di quest’anno pastorale saranno molto più profonde.

AVEZZANO Il Vescovo Pietro Santoro

In quattro conferenze, con illustri ospiti, il vescovo di Avezzano mons. Pietro Santoro ed i ragazzi dell’equipe diocesane di pastorale giovanile prenderanno per mano i giovani della diocesi per accompagnarli nel sentiero della fede. Seguendo alcuni spunti di Papa Francesco, i relatori parleranno di diverse tematiche che caratterizzano il mondo giovanile. Il primo incontro, che si svolgerà il 29 marzo alle ore 21 presso il seminario diocesano, dal titolo “La felicità non abita nel divano della sala d’attesa” tenuto da noto gesuita padre Gaetano Piccolo. Il secondo incontro si svolgerà il 24 maggio alle ore 18 sempre presso il seminario diocesano, tenuto dall’assistente del settore giovani dell’Azione Cattolica don Tony Drazza dal titolo “Voi, cari giovani, non siete il futuro, ma l’adesso di Dio. L’8 giugno andrà in scena il terzo, alle ore 18 sempre nei locali del seminario diocesano, con il noto padre dell’ordine degli Oratoriani Maurizio Botta che terrà l’incontro dal titolo “Il mio corpo per costruire una storia di vita e di amore”. Quarto ed ultimo incontro, che si terrà l’11 ottobre alle ore 18 presso i locali del seminario, il noto professore e giornalista Domenico Barillà terrà una conferenza dal titolo “Cari giovani diventate maestri ed artigiani della cultura dell’incontro”.

Inoltre, nel mese di aprile, a ridosso della settimana santa, l’equipe di pastorale giovani con il vescovo di Avezzano Pietro Santoro stanno organizzando una Via Crucis nel centro di Avezzano e precisamente in Piazza Risorgimento.