IL FANTASMA DI VIA PESCINA NELLA SCUOLA DI VIA GARIBALDI E L’ENEL RINGRAZIA

AVEZZANO – La leggenda narra che in ogni edificio pubblico, una volta dismesso, se non custodito o comunque tenuto d’occhio, viene visitato puntualmente dai fantasmi clandestini, entità a noi sconosciute che utilizzano la struttura abusivamente e finiscono di contribuire al degrado oltre ad un eventuale allarme sanitario.

C’è un fantasma nella scuola elementare!
I residenti lo hanno visto benissimo: assomiglia a una specie di nuvola e ha gli occhi che brillano..

Sarcasmo a parte, ci sono giunte delle segnalazioni da più residenti della zona che hanno notato l’aprirsi e chiudersi delle finestre alternate sulla struttura ormai abbandonata.

Noi siamo andati a verificare in due giorni ed effettivamente le finestre che si aprono e chiudono in orari diversi. Non sono mai le stesse e, questo, fa presumere che qualcuno le apra e le chiuda. Che ci sia un guardiano che arieggia l’edificio?

Abbiamo anche notato che la struttura, bensì sia chiusa, ha ancora l’energia elettrica collegata, a dimostrazione la stella di Natale all’ingresso che la notte è evidentemente accesa con i sui giochi di luce, ormai da diversi anni.

Forse è il caso che l’Amministrazione faccia sia la disdetta a l’Enel, nonché un controllo della struttura all’interno da parte della Polizia Locale giusto per non ripetere l’esperienza della ex Casa di Riposo “San Giuseppe” di Avezzano, località di Borgo Pineta, fra via Liguria e via Toscana, occupata e sgomberata dopo l’ennesima protesta dei residenti.