L’ORCHIDEA UNICEF CONTRO LA MALNUTRIZIONE INFANTILE. IL PROSSIMO FINE SETTIMANA AD AVEZZANO, LUCO, TRASACCO E L’AQUILA

AVEZZANO – Sabato 30 e Domenica 31 marzo, l’Unicef torna, con la partecipazione di 11.000 volontari,  in   oltre 2.400 piazze d’Italia con l’”Iniziativa Dell’Orchidea”, a sostegno   della   campagna “Ogni bambino è vita” per salvare i bambini colpiti da malnutrizione corresponsabile ogni anno, secondo i dati Unicef, della morte di 2,6 milioni di neonati che indeboliti sono più vulnerabili alle malattie.

Il tasso di mortalità neonatale da 0 a 1 anno è davvero allarmante, e lo si riscontra ovviamente nei paesi sottosviluppati, quelli più poveri del mondo. Unicef contro la mortalità neonatale. Ritornare a casa con un’orchidea Unicef vuol dire aiutare un bambino a sopravvivere.

Nell’arco di questi 10 anni, grazie al sostegno di tante generose persone sono stati raccolti oltre 13 milioni di euro che hanno salvato le vite di tanti piccoli bimbi in ogni paese del mondo. È tragico apprendere la notizia che nel primo anno della loro vita sono quasi un milione quelli che muoiono. Scegliendo l’orchidea Unicef, con un contributo di 15 euro, i bambini potranno ricevere:

  • 30 bustine di latte terapeutico utili per salvare le vite di 6 neonati colpiti da malnutrizione acuta;
  • 750 compresse a base di cloro per potabilizzare 1.500 litri d’acqua;
  • 180 dosi di vaccino antipolio per garantire copertura vaccinale completa a 40 bambini;
  • 900 bustine di integratore alimentare;
  • 15 stetoscopi fetali per la cura e diagnosi prenatale.

In provincia dell’Aquila l’UNICEF è presente nelle seguenti piazze:

L’Aquila – Piazza Duomo; Avezzano – Piazza Risorgimento e Centro Commerciale “I Marsi”; Luco dei Marsi – Piazza Umberto I; Trasacco – Piazza Matteotti (con la Pro Loco di Trasacco).

Ilio Leonio

«Un ringraziamento alle volontarie e ai volontari Unicef e agli amici della Pro Loco di Trasacco e di Avezzano – è la dichiarazione del Presidente Unicef della Provincia di L’Aquila, Ilio Leonio – .

È straordinario il loro convinto e costante impegno, che ci consente una presenza significativa e solidale fra la gente.

Mi piace pensare – conclude Ilio Leonio – che siano in molti a raccogliere il nostro invito e che vengano numerosi a trovarci in piazza per continuare, insieme, ad aiutare tanti bambini che nel mondo rischiano la vita».