CAPPELLE DEI MARSI. PROSEGUONO LE CELEBRAZION IN ONORE DEL VI CENTENARIO DELLA MORTE DI SAN VINCENZO FERRER

CAPPELLE DEI MARSI – Continuano le celebrazioni in ricordo del VI centenario della morte di San Vincenzo Ferrer nella comunità di Cappelle dei Marsi. Nella mattinata di domenica 5 maggio, presso la parrocchia di San Nicola di Bari, arriverà la lettera reliquia di San Vincenzo Ferrer.

«L’originale di questa lettera – afferma Don Ennio Grossi parroco di Cappelle dei Marsi – era stata portata in Sicilia dallo stesso Jean De Pujnoix allorquando venne nominato vescovo di Catania nel 1418 da papa Martino V, primo papa dopo la fine dello scisma d’occidente, avvenuta con il concilio di Costanza nel 1417. L’originale è stato considerato perduto per lungo tempo, anche se esistevano delle copie, la più antica risalente al 1591. Il prezioso documento era rimasto a Catania fino al 1866, cioè fino alla soppressione dei conventi ad opera del governo italiano. La lettera era stata messa al sicuro dai domenicani insieme a due altre lettere, una di Santa Caterina da Siena e l’altra di San Francesco di Paola, poi portata ad Acireale nel convento domenicano di San Rocco primo convento della restaurazione domenicana in Sicilia».

Ricordiamo che tale e preziosa lettera che è conservata in un reliquiario d’argento, è stata oggetto di importanti studi a seguito del rinvenimento nell’archivio del convento dei domenicani di Catania. La reliquia giungerà alle ore 10,45 in piazza della Chiesa e dopo un momento di accoglienza, alle ore 11 si svolgerà una solenne celebrazione Eucaristica. Sarà un appuntamento davvero importante che permetterà di vedere, ma anche di toccare la storia di questo importante Santo, venerato in diverse comunità della Marsica.