SETTANTENNE DI PESCINA AI DOMICILIARI SORPRESO DAI CARABINIERI AL BAR A CERCHIO

PESCINA – Doveva restare in casa perché posto agli arresti domiciliari dopo un arresto per furto, invece, probabilmente colpa della noia, un settantenne di Pescina ha preferito andare al bar dove è stato rintracciato dai carabinieri e riportato nel suo domicilio.

Il fatto è avvenuto la scorsa notte, quando i militari della Stazione Carabinieri di Pescina hanno tratto in arresto per evasione F.D.A., 70 anni, del posto.

L’uomo, già sottoposto alla detenzione domiciliare per furto aggravato, è stato sorpreso dai militari dell’Arma, all’esterno di un bar di Cerchio senza presentare  alcuna motivata giustificazione.

Per il settantenne di Pescina, quindi, è scattato l’arresto, su disposizione della Procura della Repubblica di Avezzano, veniva tradotto presso il proprio domicilio per la prosecuzione della misura detentiva.

Annunci