SCURCOLA MARSICANA. SATURNI: «ZONA COMMERCIALE DI CAPPELLE DEI MARSI, TERRA DI NESSUNO»

AVEZZANO – Siamo nella zona commerciale di Cappelle dei Marsi, in quella che sembra essere diventata la terra di nessuno, nel Comune di Scurcola Marsicana.

A farci da Cicerone è l’ex Consigliere Comunale, oggi esponente della Lega, Francesco Saturni.

«Il territorio è abbandonato a se stesso e l’Amministrazione, con in testa la Sindaca Olimpia Morgante, è lontana dalle esigenze dei cittadini. Lo stesso Assessore all’Ambiente, Francesco Tortora, in carica ormai da più di un anno, non può esimersi dalle responsabilità inerenti il degrado urbano in una zona frequentata da migliaia di persone durante il fine settimana poiché risulta essere la zona commerciale di un intero territorio che comprende oltre ad Avezzano, diversi centri limitrofi come Tagliacozzo, Celano ecc».

A testimonianza di questo, Saturni ha voluto illustrarci a “giustificazione” del suo attacco, una corposa documentazione fotografica.

«Da cittadino di Scurcola – conclude Saturni – vista la ristrettezza del territorio, non credo sia difficile mantenere un ambiente degno di nota e il taglio delle erbacce presenti nella gran parte della zona commerciale, che sembra ormai dimenticata da tutti, dovrebbe appartenere ai compiti basilari dell’Amministrazione di un piccolo Comune».

Insomma, verrebbe da dire…. Comune che vai, degrado che trovi.