AVEZZANO – Mercato settimanale di Avezzano, durissima presa di posizione del gruppo di opposizione di Responsabilità Civica, ex maggioranza, ne confronti del Comandante e del Suo Vice, accusati di non aver mantenuto una promessa fatta in Consiglio comunale e di adottare una tecnica dilatoria per sfuggire all’impegno preso.

Donato Aratari, Antonietta Dominici, Alessandro Pierleoni e Vincenzo Ridolfi, infatti, non le mandano a dire alla “Magnifica Coppia”, ma gliele cantano in diretta e a piena voce. Impegno non mantenuto, dilazione dei tempi, proposte strumentali (quella di via Garibaldi presentata non a caso dal consigliere d Forza Italia Giancarlo Cipollone e resa impraticabile a prescindere dalla presenza di dehors), inerzia di giunta e uffici comunali. Ma ce ne è anche per gli ex colleghi di maggioranza che un anno fa sfilarono con gli ambulanti per riportare il mercato in centro e che oggi, probabilmente soddisfatti dall’ultima campagna promozionale della “Magnifica Coppia”, sono tranquilli senza nulla obiettare.

I consiglieri di Responsabilità Civica: (da sinistra) Alessandro Pierleoni, Vincenzo Ridolfi, Donato Aratari e Antonietta Dominici

Questa la nota integrale dei quattro consiglieri di Responsabilità Civica: «I consiglieri di Responsabilità Civica intendono stigmatizzare la situazione incresciosa che si sta delineando in Città riguardo ad uno dei temi caldi che vedono coinvolti gli interessi di gran parte della popolazione avezzanese.

Per quanto riguarda il ritorno del mercato del sabato in centro, infatti, non si può far finta di non accorgersi che il 31 maggio data entro il quale il mercato sarebbe dovuto ritornare in centro Città secondo il dettato della delibera di Consiglio Comunale del 29 aprile u.s. è abbondantemente superata tra l’indifferenza dell’attuale maggioranza e del Sindaco, evidentemente troppo preso dalle beghe legate alla spartizione delle poltrone della nuova Giunta e il taglio di nastri.

La proposta di Responsabilità Civica del mercato a via XX Settembre

Ad oggi l’unica proposta reale sul tavolo del Sindaco resta quella di via XX settembre, archiviata con superficialità ed arroganza del Neo- Vicesindaco Presutti, il quale anziché relazionare sull’esito della Conferenza dei Servizi da lui stesso convocata, si è come al solito, affrettato a pubblicare sulla stampa, unitamente alla foto personale, la notizia secondo cui la proposta di via XX settembre non sarebbe idonea, per evidenti ragioni e criticità che conosce soltanto lui. Anche la proposta di via Garibaldi, frettolosamente pubblicizzata dal capogruppo di Forza Italia, Giancarlo Cipollone, appare sempre più strumentale, sia perché essa non è supportata da dati tecnici che ne attestano la fattibilità, sia perché è notizia di  questi giorni che numerosi bar e ristoranti di via Garibaldi, sono stati autorizzati, previo pagamento della tassa comunale, ad installare dei Dehors. Questi evidentemente, renderebbero di fatto difficoltoso per non dire impossibile il riposizionarsi del mercato in tale zona.

Ipotesi di Mercato del Sabato su Via Garibaldi e traverse possibili

Allora, ci chiediamo, a cosa serviva realmente la proposta di Via Garibaldi? Forse per guadagnare ancora del tempo per poi far passare la decisione di lasciare il mercato in zona Nord fino alla fine settembre, come dichiarato più volte dal Sindaco  ai consiglieri comunali e ai commercianti? E come mai, invece, quando si trattò di spostare il mercato in via sperimentale nella zona Nord si bruciarono i tempi e in pochi giorni fu addirittura modificato un tratto di pista ciclabile (intoccabile e tanto sponsorizzata in altre parti della città)? L’allora assessore  Presutti seguì personalmente la piantumazione di fiorellini colorati al fine di rendere più gradevole alla vista la zona. Da cosa sono rallentati i “pareri tecnici” oggi attesi da oltre un mese, che, invece, arrivarono in pochi  giorni ad Ottobre 2018 per lo spostamento in zona Nord?

La verità è sotto gli occhi di tutti, quello che dispiace ed è inaccettabile, è che quei consiglieri di maggioranza che sfilarono con gli ambulanti e votarono contro lo spostamento sperimentale, adesso accontentati con le poltrone, tacciono e non hanno il coraggio di difendere l’operato confusionario del loro sindaco. I consiglieri comunali di Responsabilità civica, Donato Aratari, Antonietta Dominici, Alessandro Pierleoni, Vincenzo Ridolfi».

Non per essere i precisi puntualizzatori a tutti i costi, ma noi di MarsicaWeb, come molti ricorderanno, avevamo affermato sin da subito, appena concluso il Consiglio del 29 aprile scorso, che si trattava di una manovra diversiva per evitare di prendere impegni precisi (alleghiamo link del pezzo di rifermento). Spiace doverlo dire, ma l’avevamo già detto. Non a caso nel prossimo Consiglio di sabato 8 giugno, l’argomento on sarà nemmeno all’ordine del giorno. In un mese dal Comune, oltre la nebulosa e impossibile proposta di via Garibaldi, non è uscito un solo atto che abbia riguardato il mercato Settimanale. In compenso è uscitala quinta giunta e una nuova generazione di assessori.

https://www.marsica-web.it/2019/04/29/avezzano-giuringiurella-della-maggioranza-del-comandante-il-mercato-tornera-in-centro-se-possibile/

La politica, a questo punto, ha parlato, la parola, torna necessariamente, ai diretti interessati, ambulanti e commercianti a posto fisso della zona centro che, vista la situazione, dovranno prendere una decisione. Arrendersi o trovare altre soluzioni.