ROVERE. DUE NUOVI CUCCIOLI DI CAMOSCIO ARRICCHISCONO L’AREA FAUNISTICA

ROVERE – L’area faunistica di Rovere, subito dopo Rocca di Mezzo, da qualche giorno è stata impreziosita da due nuovi regali della natura.

Sono infatti nati due nuovi “camoscetti”, anche quest’anno, nell’Area Faunistica del Camoscio di Rovere. Le due mamme, Sky e Hope, hanno partorito verso la metà di maggio. I cuccioli stanno bene e già saltellano dietro alle mamme e ai fratelli più grandi.

I due cuccioli contribuiranno ad incrementare la popolazione di Camoscio Appenninico recentemente reintrodotta sul Monte Sirente con il Progetto Life Coornata. I nomi dei cuccioli saranno scelti questa estate da tutti i bambini dell’Altopiano delle Rocche.

Le foto che pubblichiamo sono di Sara Megale, giovane appassionata di fotografia naturalistica, nata a Roma ma cresciuta a Rovere. Sara ama molto la natura, gli animali e i paesaggi che sono anche oggetto di diversi suoi scritti e pubblicazioni.

Sara Megale

«Ho seguito i camosci fin dalla loro liberazione nell’area Faunistica solo per passione. Sky e Ago, la prima coppia – ci spiega Sara Megale – e genitori di tutti i cuccioli, vengono da due aree faunistiche diverse abruzzesi. Ora sono una bella famiglia di 8 camosci. Prima o poi i cuccioli che hanno più anni saranno portati sul Monte Sirente per il ripopolamento del gruppo di Camoscio Appenninico già composto da circa 45 individui».

Una testimonianza in più sul come le risorse naturali e floro-faunistiche di questo territorio potrebbero essere di grande richiamo, non solo per turisti, ma anche per appassionati e studiosi di natura. MarsicaWeb, intanto, si augura di poter arricchire l’offerta ai propri lettori anche con i contributi che Sara Megale vorrà offrici e che intanto ringraziamo per questo splendido regalo.