CAPISTRELLO. LA SEZIONE AVIS FESTEGGIA I SUOI PRIMI TRENT’ANNI

GIORNATA AVIS CAPISTRELLO (1)

CAPISTRELLO – Una ricorrenza davvero speciale per l’Avis di Capistrello. I donatori di sangue festeggiano un importante traguardo: i trent’anni dalla costituzione.

Un’associazione ben radicata sul territorio, presente ad ogni iniziativa e soprattutto, capace di rispondere alle importanti richieste del territorio ed animata da forte senso di altruismo. Nella due giorni dedicata al trentennale sono arrivate a Capistrello le delegazioni di Ferrara ( la sezione della città estense è gemellata con Capistrello), Rieti, Treviso,  Bassano Del Grappa, Gualdo Tadino, Ortona a Mare tutte città che hanno stretti rapporti con il centro della Marsica.

Nella giornata di ieri cerimonia ufficiale in comune per la consegna dei riconoscimenti ai donatori più assidui e anziani alla presenza del Sindaco Franco Ciciotti. L’Avis di Capistrello conta ben 268 soci attivi e nel corso di questi primi 30 anni sono stati ben 780 i soci donatori. Un vero record. La mattinata di domenica 9 è iniziata con una sfilata per le vie cittadine e alle Avis già citate si sono aggiunte altre 20 Avis del comprensorio marsicano e della Provincia insieme a numerose associazioni di volontariato cittadine. Prima della conviviale, il corteo ha fatto un’ultima tappa davanti alla sede Avis per scoprire una targa in memoria di un grande socio; il compianto Roberto Di Marco animatore per tanti anni dell’associazione. Presenti la moglie Lorella, il fratello maggiore Domenico. Il sindaco ha ringraziato gli ospiti per la partecipazione così numerosa.

Il vice presidente provinciale Avis Augusto De Vecchis si è detto molto soddisfatto per il traguardo raggiunto: «In questo momento non siamo più anziani, ma siamo cresciuti e diventati maggiorenni».  Anche il segretario regionale Guerrino Fosca ha espresso grande soddisfazione e nel ricordare i presidenti della locale sezione, ha rimarcato di come Capistrello sia una delle Avis con più soci attivi  presenti sull’intero territorio abruzzese; associazione che si è distinta molto anche nella solidarietà.

Nel chiudere la manifestazione, un’emozionatissima Anna Rita Fracassi, presidente dell’Avis, si è detta orgogliosa della straordinaria partecipazione: «Questo ci spingerà a lavorare ancora più intensamente – ha dichiarato la presidentessa – portando avanti nuovi e vecchi progetti nel nome e nel ricordo di Roberto». Una bellissima giornata tutta all’insegna della solidarietà.