AVEZZANO – Dopo l’accertamento del Suap sulla posizione pagamento Tosap e verifica del suolo pubblico occupato, questa mattina sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale per il ripristino e l’attuazione della sanzione amministrativa al chiosco di piazza Torlonia della famiglia Presutti, gestito da Alessandro fratello dell’ex assessore al verde Crescenzo.

130 metri quadri circa è la superficie occupata abusivamente dal recinto, con tavoli e sedie dal chiosco, rispetto a quella effettivamente prevista dalla concessione. Accertato, peraltro, anche un arretrato di circa 700 euro di Tosap da pagare e sanzione di euro 6mila per l’occupazione abusiva che oggi è oggetto di rimozione presieduta dalla Polizia Locale.

Chiosco in gestione alla Famiglia Presutti da molti anni e sulla cui concessione ininterrotta, nel passato recente e meno, ci sono state polemiche. Polemiche, lo precisiamo, che hanno riguardato almeno tre amministrazioni comunali di fila. Le operazioni di ripristino dei limiti e della notifica dei verbali amministrativi, da parte degli agenti della Polizia Locale, sono andate avanti per tutto il pomeriggio di oggi.