COPPIA DI SICILIANI TRUFFA UN ANZIANO A TRASACCO MA VIENE BLOCCATA E DENUNCIATA DA POLIZIA E CARABINIERI

CARABINIERI E POLIZIA 1

AVEZZANO – Coppia di siciliani denunciata e rimandata nel luogo di residenza con foglio di via dalla provincia dell’Aquila perché accusati di truffe agli anziani.

I fatti sono iniziati nella mattinata di ieri, 13 giugno, quando una persona anziana residente a Trasacco ha denunciato ai  Carabinieri della locale stazione una truffa subita da parte di una coppia, un uomo ed una donna, col metodo del danneggiamento dello specchietto retrovisore lato guida, con immediato rimborso. I due, quindi, sono stati subito segnalati e, nel pomeriggio di ieri, il personale della Squadra Volante di L’Aquila li ha denunciati in stato di libertà. Si tratta di un uomo ed una donna, con numerosi precedenti di polizia anche specifici,  per truffa ai danni di una persona anziana. Il servizio congiunto di ricerca posto in essere dalla Polizia di Stato e dall’Arma dei Carabinieri, ha consentito agli agenti di rintracciare l’autovettura con i due occupanti, R.A. e sua moglie D.G.F., cittadini italiani,  residenti in provincia di Siracusa, privi di attività lavorativa e di alcun legame con la città di L’Aquila e di Trasacco.

I due siciliani, accompagnati in Questura, dopo gli accertamenti di rito, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria  e fatti oggetto del provvedimento amministrativo del foglio di via obbligatorio emesso dal Questore, che prevede l’obbligo di rientro entro due giorni nel luogo di residenza ed il divieto di ritorno per i prossimi tre anni in entrambe le città.