POLIZIA PROVINCIALE DELL’AQUILA A CACCIA DI ZOZZONI PER SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE

PHOTO-2019-06-11-15-46-03

AVEZZANO – Persiste la cattiva abitudine da parte di alcuni maleducati di abbandonare rifiuti di ogni genere sulle aree pubbliche nonostante i Comuni offrano gratuitamente e a domicilio il servizio di ritiro e smaltimento di determinati prodotti di scarto, nonché la possibilità di conferire in specifici siti destinati a tale funzione.

Stavolta gli agenti della Polizia Provinciale dell’Aquila, agli ordini del Capitano Antonio Del Boccio, impegnati nella puntuale attività di perlustrazione e controllo delle aree rurali anche per altre attività, hanno individuato diversi soggetti colpevoli di aver abbandonato rifiuti in diverse località del territorio provinciale, in particolare è stata attenzionata la zona dei Piani Palentini già da diversi anni oggetto di consistenti abbandoni.

Per gli agenti non è stato difficile risalire ai responsabili dell’illecito, visto che l’intensa attività di indagine svolta con l’ausilio di macchine civetta, ha portato all’individuazione immediata dei trasgressori.

Gli agenti hanno provveduto ad elevare numerose sanzioni amministrative dell’importo di euro 600,00 nel caso di abbandoni commessi da parte di privati e sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati al deferimento presso la competente Procura nei casi in cui l’illecito sia stato commesso da Ditte o imprese.

A breve saranno impiegate da parte degli Agenti della Polizia Provinciale anche fototrappole a visione notturna, il loro utilizzo sarà un valido supporto alla lotta contro i reati ambientali e in tutto il territorio Marsicano.

«La salvaguardia dell’ambiente, anche attraverso una capillare azione di monitoraggio e prevenzione degli illeciti nel rispetto delle varie competenze istituzionali, rappresenta una delle priorità della Provincia» ha dichiarato il presidente Avv. Angelo Caruso che ha ringraziato la Polizia Provinciale per l’impegno profuso e la professionalità dimostrata nelle attività d’istituto.