SANITÀ. L’ASSESSSORA REGIONALE VERÌ IN VISITA AGLI OSPEDALI DI TAGLIACOZZO E PESCINA

AVEZZANO – Dopo la tappa di Avezzano, è proseguito negli ospedali di Tagliacozzo e Pescina dove ha incontrato amministratori, medici e pazienti.

A Tagliacozzo, con il consigliere regionale Simone Angelosante, ha visitato, l’Umberto I, accolta dal Sindaco Vincenzo Giovagnorio, dal Direttore generale della ASL1 Abruzzo Simonetta Santini e dal Direttore sanitario Carmine Viola.

La visita è iniziata dai locali del punto di primo intervento, constatando l’operatività di alcuni codici gialli e verdi in presenza del responsabile Carlo Piccirilli, e poi è proseguita nei reparti di riabilitazione cardiologica e di neuro-motulesi. Qui l’Assessore è stata salutata da alcuni pazienti che hanno molto lodato la professionalità e la bravura del personale medico e paramedico. Uno di essi, proveniente da altra regione, si è soffermato sull’eccellenza riabilitativa della Struttura tagliacozzana, complimentandosi in generale per il buon livello della sanità abruzzese.

«C’è ancora molto da fare» ha sottolineato l’Assessore Verì dimostrando una positiva disponibilità, e ascoltando alcune proposte migliorative della struttura da parte dei medici Pasquale Cisternino, responsabile della riabilitazione cardiologica ed Enrico Pendenza, geriatra della struttura.  La rappresentante del Tribunale del Malato Maria Zaccone, forte di una entusiasta partecipazione popolare e da una consistente raccolta di firme, con il sostegno dell’Amministrazione comunale, ha rappresentato all’Assessore la pressante esigenza della riapertura dell’ambulatorio di fisioterapia.

Vincenzo Giovagnorio

Il Sindaco aveva già incontrato l’Assessore nella sede di Pescara lo scorso mercoledì 12 giugno, rappresentandole la situazione del Presidio ospedaliero tagliacozzano e consegnandole una nota condivisa con il Direttore generale ASL1 e con il direttore sanitario del Presidio ospedaliero. «La visita ha anche riacceso la speranza della destinazione a palestra riabilitativa dei locali delle ex cucine, per cui fin dal 2015 si è molto battuto il Direttore sanitario dottor Viola. Purtroppo, come lui stesso ha spiegato, il progetto è imbrigliato nel groviglio burocratico di competenze e inefficienze regionali – commenta il Sindaco Vincenzo Giovagnorio – , ma si spera che con questo nuovo impulso politico la problematica amministrativa venga risolta al più presto». All’incontro, hanno partecipato anche la Responsabile del Presidio territoriale di assistenza dottoressa Anna Maria Franchi e la dottoressa Anna Meta.

Stefano Iulianella

«In occasione della visita di ieri al P.T.A. di Pescina dell’Assessore alla Sanità, a margine del tour nei presidi marsicani – ha scritto il Sindaco di Pescina Stefano Iulianella – , desidero anzitutto ringraziare la dottoressa Verì per la presenza nella nostra struttura, insieme a quella del Consigliere Angelosante. È stata per me un’occasione propizia per illustrare al nuovo esecutivo regionale le esigenze del territorio e ciò che abbiamo programmato insieme alla Regione nel corso degli ultimi anni. Perché non partiamo dall’anno zero ed occorre dare nuovo impulso alle attività già programmate. In seguito alla proposta di riorganizzazione del P.T.A., alcuni servizi sono stati già implementati, mentre altri attendono ancora esecuzione rispetto ai quali chiediamo uno sforzo affinché vengano realizzati. L’attivazione dell’ambulatorio delle fragilità – prosegue la nota del Sindaco – , per la presa in carico dei malati cronici, la riattivazione delle Sale operatorie per gli interventi di chirurgia ambulatoriale, il potenziamento dell’Ospedale di comunità, con ulteriori posti letto, ed il mantenimento del punto di primo intervento (PPI) con orario H24, ad esempio, sono realtà e rappresentano importanti conquiste per Pescina e l’intera Marsica orientale dopo anni di tagli. Vista la redazione della nuova Rete ospedaliera e territoriale, che dovrà essere approvata nei prossimi mesi, ho chiesto all’Assessore l’impegno per il mantenimento H24 del PPI ed un’accelerazione nelle procedure volte alla cantierizzazione di alcune opere programmate, per oltre 2 milioni di euro.

L’ospedale di Pescina

In particolare – continua Iulianella – , mi riferisco a quelle legate alla trasformazione del vecchio distretto sanitario di base in una struttura semiresidenziale per persone affette da Alzheimer ed alla riqualificazione di una parte del P.T.A. per la realizzazione di una struttura di 10 posti letto dedicata alle cure palliative. Oltre a ciò ho chiesto altresì di valutare la possibilità di trasformare il P.T.A. in Ospedale di area disagiata, in ragione della particolare orografia del territorio afferente alla nostra struttura, dando seguito alla proposta indicata dalla Regione nella D.G.R. 823 del 25 ottobre 2018. Nei prossimi giorni formalizzerò, coinvolgendo anche i miei colleghi Sindaci, un documento nel quale metteremo nero su bianco le ambizioni di questo territorio, con la speranza – conclude il Sindaco di Pescina Stefano Iulianella –  che esse possano essere accolte per questa area interna d’Abruzzo che, passo dopo passo, cerca di ritrovare una dimensione sanitaria dopo la chiusura del 2010».