CELANO, INIZIATI I LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DEL QUARTIERE STAZIONE

CELANO– Sono stati presentati nella mattinata odierna, dal Sindaco Settimio Santilli e dall’Amministrazione Comunale, i lavori inerenti la riqualificazione dell’asilo nido Michele Carusi in Via della Sanità e della ex scuola Benedetto Croce a Celano.

L’edificio dell’asilo nido verrà adeguato alle attuali normative in materia di prevenzione incendi e igienico sanitaria, nonché al superamento delle barriere architettoniche.


I lavori consentiranno di rivalorizzare l’intera struttura per renderla maggiormente fruibile ai piccoli utenti e al personale didattico, con particolare riguardo all’utilizzo delle aree esterne che saranno rimodellate e rese totalmente utilizzabili. Verrà infatti realizzato anche un parco verde con ingresso autonomo a servizio sia della collettività che dagli utenti dello stesso asilo nido.
Verranno inoltre riqualificate tutte le strade e i marciapiedi che insistono sullo stesso luogo.

 

L’intervento di ammodernamento dell’edificio Benedetto Croce prevede, invece, l’insediamento di una SCUOLA PER ARTE E MESTIERI, con il sostanziale mantenimento dell’involucro edilizio in termini di volumetria, prospetti e finiture, in quanto l’immobile risulta tutelato dal Ministero per i beni e le attività culturali.
Questa condizione non ha consentito di produrre scelte progettuali più radicali di quelle che verranno effettuate e che riguarderanno il miglioramento energetico e sismico dell’immobile, l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche con due ingressi distinti per il primo e secondo piano, il rifacimento degli impianti termici ed elettrici, dei servizi igienico-sanitari e la sistemazione dell’area di pertinenza con la realizzazione di un parco giochi per persone con disabilità, corredata da aree a verde.

La struttura attualmente ubicata in Via Tribuna e ospitante il corpo di Polizia Locale e degli assistenti sociali, verrà ristrutturata, come già anticipato, al fine di realizzare un vero e proprio POLO SOCIALE. L’immobile ospiterà un centro diurno per autistici, uno sportello antiviolenza donne, uno sportello per ludopatie, ed un ufficio per l’inserimento degli immigrati, oltre agli attuali uffici degli assistenti sociale.

Per le due funzioni, ovvero centro diurno autistici e sociale si prevedono due accessi indipendenti. La superficie maggiore di 400 mq sarà dedicata al centro per autistici destinata ad ospitare circa 20 pazienti e per la quale sono previsti, tre laboratori, due uffici, uno spazio mensa con relativa cucina e spogliatoi, tre ambienti per attività individualizzate, un’ambiente per attività motorie e i servizi igienici. Il tutto nel pieno rispetto della L.R. n. 32/2007.

Oltre a questi interventi specifici sugli immobili, verranno riqualificate le strade e i marciapiedi che insistono sullo stesso quartiere, ricordando che sono già in corso d’opera i lavori di riqualificazione dei campi e del salone parrocchiale adiacenti la chiesa del Sacro Cuore.