CELANO. EVASIONI DAI DOMICILIARI E INOSSERVANZA DELLA SORVEGLIANZA SPECIALE. LUIGI ANTIDORMI TORNA IN CARCERE

Luigi Antidormi

CELANO – Torna in carcere Luigi Antidormi, 37 anni, di Celano, accusato di evasioni ripetute dagli arresti domiciliari.

Il provvedimento è stato eseguito questa mattina dai Carabinieri di Celano che hanno dato seguito alla decisione, emessa da Giudice della Sorveglianza, di aggravare la misura cui era sottoposto il pregiudicato celanese.

Antidormi, infatti, coinvolto nell’investimento mortale di Marco Zaurrini, 14 anni, di Celano, avvenuto quattro anni fa, procedimento penale ancora in pieno svolgimento, e in alcune vicende di stupefacenti, avrebbe dovuto rispettare gli obblighi imposti dalla Sorveglianza Speciale che, al contrario, avrebbe più volte contravvenuto. L’ultimo episodio risale alla scorsa settimana quando è stato trovato ad Avezzano nonostante non potesse lasciare Celano. Quindi, posto agli arresti domiciliari, non è stato trovato al controllo di routine dai miliari agli ordini del maresciallo Pietro Finanza.

Tutti questi episodi, peraltro ravvicinati nel tempo, hanno portato il giudice, sulla scorta delle relazioni delle forze dell’ordine, ad adottare l’aggravamento della misura restrittiva, disponendo la detenzione in carcere. Luigi Antidormi, quindi, nella tarda mattinata di oggi, espletate le formalità di rito, è stato ristretto nel carcere San Nicola di Avezzano.