CELANO. IDENTIFICATO E DENUNCIATO DAI CARABINIERI ROMANO ACCUSATO PER LA “TRUFFA DELLO SPECCHIETTO”

CELANO – Giovane romano di 25 anni, identificato e denunciato dai Carabinieri di Celano per truffa.

I fatti risalgono a qualche giorno fa quando alcune persone di Celano denunciarono ai Carabinieri di essere state avvicinate da una persona che chiedeva loro presunti danni subiti alla propria automobile, in particolare allo specchietto retrovisore esterno del lato guida.

I malcapitati passanti, insospettiti, hanno detto al giovane di voler chiamare i carabinieri e la cosa, improvvisamente, sarebbe finita lì. Ma poi ai militari del maresciallo Finanza, qualcuno c’è andato lo stesso. Si trattava della vecchia ma collaudatissima “truffa dello specchietto”. Il truffatore fa in modo di procurarsi un danno ad una auto e blocca un automobilista, magari passato molto vicino a lui, dicendo di aver subito il danno e chiedendo soldi per chiudere la questione in quel modo. Di solito vengono chiesti 50 euro, i più accomodanti si accontentano di 20. In genere, soprattutto anziani e persone poco esperte, ci cascano quando basterebbe fare come è stato fatto a Celano, ovvero dire di no essere d’accordo e di volere l’intervento delle forze dell’ordine. In genere, in quel caso, il truffatore si volatilizza.

In questo caso non ha fatto i tempo perché i militari celanesi lo hanno identificato in R.A, 25 anni, di Roma, già noto tanto che gli stessi Carabinieri hanno chiesto per lui il foglio di via da Celano.