SCURCOLA MARSICANA. PRESENTATA LA II EDIZIONE DELLA “MOSTRA DI ARTE SACRA”

SCURCOLA MARSICANA- Nel pomeriggio di venerdì 2 agosto alle ore 16;30, in una sala consiliare gremita di gente ma anche di notevoli autorità civili, politiche e religiose, è andata in scena la presentazione della II edizione della “Mostra di arte sacra”.

Questa manifestazione, così importante, è stata organizzata dall’assessorato alla cultura del comune di Scurcola Marsicana guidato dal sindaco Maria Olimpia Morgante, dal museo di San Bernardino da Siena guidato dall’energico presidente Franco Farina e con la preziosa collaborazione della Confraternita di San Bernardino da Siena di Scurcola e delle maestre Pie Filippine che metteranno a disposizione del pubblico importanti opere d’arte.

IMG_20190802_153554

Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato il sindaco di Scurcola Marsicana Maria Olimpia Morgante, il sindaco di Tagliacozzo Vincenzo Giovagnorio, la senatrice Stefania Pezzopane, Giuseppe Di Pangrazio e fra Daniele Di Spio rettore della basilica di San Bernardino da Siena in L’Aquila.

Moderatrice di questa presentazione è stata la giornalista Luisa Novorio. Il saluto iniziale è stato del primo cittadino di Scurcola nella quale ricorda sia il grande successo della prima edizione di questa manifestazione ma anche la preziosa figura del santo senese nella comunità di Scurcola.

“Grazie per essere qui – afferma il sindaco Maria Olimpia Morgante – a questa seconda edizione della mostra di arte sacra che l’assessorato alla cultura del comune a voluto riproporre anche quest’anno, visto il grande successo avuto l’anno passato”.

Dopo i saluti del sindaco di Scurcola è stato la volta dei saluti di Franco Farina presidente del Museo di San Bernardino da Siena di Scurcola e assessore alla cultura. “La mostra – afferma l’assessore Farina – è una manifestazione davvero straordinaria, non solo per la qualità delle opere esposte, che ricordiamo essere provenienti dalla chiesa di Sant’Antonio da Padova in questo comune, ma anche da diverse collezioni private ma anche dello spirito pionieristico grazie alla quale è stata creata ed allestita tale mostra”.

IMG_20190802_153525

in foto: la “bastoncella” di San Bernardino da Siena conservata nei locali della Confraternita di San Bernardino da Siena a Scurcola Marsicana

L’intervento di fra Daniele Di Spio, rettore della basilica aquilana di San Bernardino da Siena, è stato un ripercorrere dei rapporti intercorsi tra la comunità di Scurola e la basilica stessa. Nelle sue parole ciò che esce fuori è l’importanza dell’urna che conteneva le reliquie del santo senese. “Oggi Scurcola – afferma fra Daniele- può avere la presenza di questa cassa, una reliquia per contatto, che negli anni a contenuto le reliquie di San Bernardino. Ma cosa significa tutto questo? Che stiamo continuando l’opera di evangelizzazione, tanto cara al santo senese, perché quando noi entriamo in una chiesa noi ammiriamo l’arte, non dimenticandoci che quell’opera ci deve riportare direttamente a Dio”. Si sono succeduti i saluti della senatrice Stefania Pezzopane, del sindaco di Tagliacozzo Vincenzo Giovagnorio e di Giuseppe Di Pangrazio.

La mostra in questione è davvero interessante. Le opere esposte nella sala consiliare sono di pregevole fattura e di una notevole bellezza che porta direttamente al sacro. La prima cosa che salta all’occhio dello spettatore è la stupenda teca in argento realizzata dal noto orafo aquilano Cardilli e della bastoncella appartenuta al santo senese e donata alla comunità di Scurcola nel suo passaggio e tutt’ora conservata dalla Confraternita di San Bernardino da Siena del paese. Ma anche i quadri esposti non sono da meno: ci sono riproduzioni del Tintoretto, di Guido Remi e di Antonello da Messina.

A conclusione della conferenza stampa di presentazione della mostra d’arte sacra in questione, l’assessore Franco Farina, prendendo la parola ricorda lo scopo della pubblicazione del suo libro fotografico “Antologie e Meraviglie” ed è quello che la raccolta dei fondi andrà a finanziare il restauro di un prezioso quadro raffigurante San Michele che versa in condizioni non buone.

Ricordiamo che la seconda “Mostra di arte sacra” sarà aperta da sabato 3 a domenica 11 agosto, seguendo i seguenti orari: mattina ore 9-12 e pomeriggio 16;30-19. L’ingresso è gratuito.

in foto: la cassa che conteneva le reliquie di San Bernardino da Siena