AVEZZANO CALCIO: (NON) BUONA LA PRIMA

PRIMA AZ CALCIO CAMPIONATO 2029-2020 (1)

Inizio di stagione in casa con sconfitta di misura contro il quotatissimo Campobasso

AVEZZANO – Avezzano Calcio bagnata e sfortunata in questa prima giornata di campionato.

Esce difatti sconfitta in uno scontro giocato alla pari con un avversario di livello (fra i più quotati quest’anno) ovvero il Campobasso.

Inizia la stagione dell’Avezzano Calcio con una pioggia leggera che porta non bene ai biancoverdi.
Partita che inizia sotto una leggerissima pioggia. Nessuna squadra parte a testa bassa all’attacco, la prima metà del primo tempo è una fase di studio. Primo tempo che non trova l’occasione dell’1-0, in un clima molto muscolare e teso, reso nervoso da una direzione dubbia dell’arbitro.

Nel secondo tempo si riprende come il primo, le due squadre avanzano ma senza scoprirsi eccessivamente. Più pericolosa l’Avezzano, ma il risultato sembra inchiodato sullo 0-0.

PRIMA AZ CALCIO CAMPIONATO 2029-2020 (3)

Campobasso pericoloso in due sprazzi di gioco dove la difesa biancoverde balla, ma i molisani graziano il portiere Fanti. Grazia che non arriva al minuto 20 del secondo tempo quando il Campobasso passa in vantaggio con un’ottima incursione in area conclusa a rete da Brenci.

L’Avezzano cerca di recuperare la partita negli ultimi 25 ma il nervosismo non aiuta. Il morale della formazione molto giovane si abbatte e i 3 punti vanno via con i molisani.

Nel post partita mister Mecomonaco commenta ai nostri microfoni così:
D:Mister, Avezzano ben messa in campo per tutto il primo tempo, poi nel secondo qualche buco difensivo. Cosa è successo?”

MECOMONACO AZ CALCIO

Mister Mecomonaco

Mecomonaco:“E’ successo che il Campobasso ha premuto sull’accelleratore. E’ una squadra di qualità ed abbiamo trovato qualche difficoltà.Però io sono soddisfatto della prestazione perché il pareggio ci poteva anche stare. Accetto il verdetto del campo perché abbiamo giocato contro una squadra forte. Non dobbiamo assolutamente drammatizzare su questa sconfitta e guardare subito avanti, voltare subito pagina.”

D:11 biancoverdi in campo che non hanno trovato in un primo tempo decisamente meglio giocato, l’affondo decisivo. Mancata un po’ di cattiveria oppure bisognerà ridisegnare le gerarchie in campo?”

M:“E’ quello il problema. Noi siamo arrivati in porta, ma non abbiamo sfruttato quelle 2-3 azioni che abbiamo fatto. Lì dobbiamo essere più cattivi, perché non possiamo pretendere di costruire 7-8 azioni da gol contro il Campobasso. Una volta che te ne concedono 2-3 è normale che in quelle occasioni si deve cercare di fare gol, se non lo fai c’è rischio che loro ti possano fare gol perché hanno tanta qualità.”

D:Avversario sicuramente di livello, tenuto comunque a bada per 70 minuti senza troppe sofferenze. Quale obbiettivo si pone per la stagione, ad oggi?”

M:“L’obbiettivo lo dirà il campo. Il mio è di fare bene. Io sono convinto che questa squadra abbia grandi margini di miglioramento, perché siamo partiti molto in ritardo. Tanti giocatori non hanno la condizione. Oggi avevamo anche qualche giocatore fuori, ma sono contento di quelli che hanno giocato, perché hanno fatto il massimo. Va bene così.”

Queste le parole di mister Mecomonaco al termine di una partita difficile per l’avversario e per i nuovi meccanismi di squadra. Nell’attesa di miglior fortuna, l’Avezzano bagnata e sfortunata dovrà ripartire da ciò che di buono si è visto oggi e cercare di cancellare le imperfezioni viste in campo.