CELANO. INIZIO DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO: SANTILLI VISITA TUTTE LE STRUTTURE DEL TERRITORIO

CELANO – Anche a Celano, lunedì 16 settembre, è suonata la campanella per la maggior parte di bambini e ragazzi. Dinanzi al cancello di ingresso, gli alunni della scuola media hanno trovato ad accoglierli, oltre ad insegnanti e collaboratori, il nuovo Preside Massimo Pizzardi ed il Sindaco Settimio Santilli, accompagnato dal Vicesindaco Angela taccone e l’assessore con delega allo sport Barbara Marianetti.

“Un altro anno scolastico sta per iniziare ed il mio saluto affettuoso va agli studenti, insegnanti, operatori scolastici e famiglie, che si apprestano a vivere questa nuova avventura con rinnovate ambizioni e speranze” – sono queste le parole con cui Santilli inizia il suo discorso –  “L’augurio che mi sento di rivolgere a tutti, è principalmente quello che il nuovo anno scolastico possa svolgersi nel massimo della serenità, della normalità e che il lavoro svolto dagli operatori scolastici possa essere accompagnato da risultati incoraggianti, soddisfacenti e proficui”.

“L’impegno dell’Amministrazione Comunale” – continua Santilli- “sarà quello di continuare a sviluppare e intensificare il rapporto di dialogo, sostegno e collaborazione con l’Istituzione Scolastica; un impegno portato tenacemente avanti, in questi anni di lavoro comune in cui l’edilizia scolastica è stata sempre al centro del nostro programma, con l’obiettivo di fornire alle nuove generazioni e al corpo docente strutture sicure, innovative e all’avanguardia. Vivere una scuola come la Gabriele D’Annunzio, annoverata tra le dieci più belle e sicure d’Italia, deve essere un orgoglio per la popolazione scolastica e tutta la città.”

Don Lorenzo Milani in una celebre frase diceva: “…Chi non farà scuola animato da un grande amore, non faccia scuola…” rivolta agli insegnanti, li invitava ad avere amore, passione e dedizione nello svolgimento della loro delicata, ma nello stesso tempo essenziale e fondamentale, funzione di educatori. Ebbene, il primo pensiero augurale va proprio al corpo docente di tutte le scuole di Celano e ai nuovi Presidi che si sono appena insediati. Il Vostro impegno professionale sarà determinante nella formazione e nella crescita dei nostri giovani. Solo attraverso lo studio, infatti, potranno aprirsi per loro le porte del futuro, la realizzazione personale ed il raggiungimento delle proprie aspettative di lavoro.

Un augurio speciale intendo rivolgerlo a voi studenti di ogni ordine e grado, chiamati ad assolvere un dovere fondamentale per la vostra crescita e formazione. Avere rispetto per i vostri insegnanti e le strutture che vivete rappresenta la base del vostro bagaglio culturale e formativo. Studiare servirà a regalarvi una straordinaria sensazione di libertà aprendovi le porte dell’avvenire per far sì che ciò che di meglio desideriate possa tramutarsi in realtà. Affinché questo avvenga occorrono sacrificio quotidiano, studio, ricerca, impegno, curiosità e approfondimento: la costante dedizione insomma, lo studio deve essere il vostro principio guida, non solo dietro i banchi di scuola, ma nella vita. E’ innegabile che i risultati migliori si raggiungano proprio al termine di un maggiore e costante impegno individuale. L’unico consiglio che mi permetto di darvi è di non farvi sopraffare dal qualunquismo e dal “sentito dire” che vi renderebbero schiavi del pensiero altrui, ma di lasciarvi permeare dalla vostra cultura del sapere che deve privilegiare la conoscenza e la presa di consapevolezza prima dell’azione.

Un messaggio di buon anno scolastico, infine, lo rivolgo alle famiglie che rappresentano il primo vero ed insostituibile insieme di valori educativi per la sana e corretta crescita dei propri figli. Ai genitori un cordiale pensiero, affinché continuino a collaborare attivamente con la scuola, riconoscendola quale imprescindibile luogo di formazione civile e culturale per i loro figli.

Buon anno scolastico a tutti”- conclude.

Il Sindaco ha visitato ed accolto gli studenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti nel territorio di Celano, ed ha portato il suo personale augurio anche al corpo docenti e all’Associazione Rwuanda Evolution, che gestisce la Scuola Beato Tommaso, istituto che fino a pochi mesi fa ha accolto le suore francescane che grazie alla suddetta associazione continuerà ad operare nel paese.

 

Non più lontano di sabato scorso invece, è stato inaugurato, con la presenza dell’amministrazione comunale e il Parroco di Celano Don Ilvio Gindomenico, l’asilo nido Michele Carusi, completamente ristrutturato secondo le ultime normative vigenti per il rispetto della sicurezza.

Il nuovo asilo nido è l’ennesima dimostrazione di quanto abbiamo creduto e investito da sempre sul nostro futuro, nella sicurezza e nell’innovazione delle strutture scolastiche di ogni età, nella istruzione, nella socialità, nell’abbattimento delle barriere architettoniche e in un parco giochi anche per disabili. Abbiamo fatto il massimo possibile per i nostri bambini e le loro famiglie, ma il giudizio non spetta di certo a noi, ma a chi godrà di questa ulteriore fantastica struttura in continuità con la scuola elementare Gabriele D’Annunzio.
Non abbiamo ignorato l’aspetto sociale ed economico, introducendo un elemento di straordinaria rilevanza che consisterà in azioni concrete di sostegno alle famiglie più bisognose che il Comune assicurerà attraverso contributi per il pagamento della retta mensile dei bambini iscritti.
Una struttura che potrà potenzialmente essere vissuta durante tutto l’arco dell’anno e del giorno anche per altre attività ludiche.
Grazie a tutti quanti hanno concorso, affinché questo sogno diventasse realtà: la casa dei bambini”.
All’evento erano presenti anche Daniela e Francesca, figlie del compianto Assessore Vincenzo Montagliani, scomparso prematuramente solo pochi giorni fa. Montagliani, nel tempo, si è prodigato per il bene della Città in maniera totale. Per questo, il taglio del nastro di questa struttura, completamente rinnovato, è stato dedicato a lui.