GRANDE SUCCESSO PER LA NUOVA APERTURA DELLA SEZIONE FIDAPA BPW AD AVEZZANO

Messaggio Pubblicitario Elettorale

AVEZZANO – Importante inaugurazione quella che si è tenuta, sabato 28 settembre 2019, presso la sala del Principe di Villa Torlonia.

Un contesto di tutto rispetto per la nascita della Sezione di Avezzano della FIDAPA BPW -Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari- associazione culturale indipendente, il cui presidente, Anna Paola Faenza, ha presentato, davanti a un pubblico numeroso e partecipe, la nuova compagine associativa, le iniziative e gli interventi in programma nel prossimo futuro.

Presente alla cerimonia il Presidente nazionale della FIDAPA BPW, Caterina Mazzella,  la quale ha ben motivato la nascita della Federazione, e i fini associativi.

La FIDAPA nasce 90 anni fa dalla visione di una pioniera professionista avvocato, Lena Madesin Phillips, che aveva individuato l’ empowerment delle donne, ovvero la loro  indipendenza economica, la via per l’emancipazione. In Italia FIDAPA conta circa 11.000 socie e 309 Sezioni.

C’è un proselitismo di qualità e ne sono fiera, soprattutto a ridosso del termine del mio mandato. Oggi tenevo ad essere qui per presenziare al battesimo di questa nuova Sezione che nasce in Abruzzo, dopo quelle di Teramo e le due Pescara. La madrina di questo importante evento è appunto la Presidente della storica Sezione di Pescara, Gemma Andreini, a dimostrazione del lodevole lavoro di sinergia che accompagna il nostro operato.”

 “Avezzano è una città attiva, operativa, con donne impegnate nei vari ambiti della vita sociale, nell’ambito artistico, professionale ed imprenditoriale, quindi non poteva che dare ricchezza al territorio la costituzione della nuova Sezione.” continua la presidente MazzellaAbbiamo uno Statuto, un regolamento e un vademecum ma, al di là di questi importanti tasselli di vita organizzativa e associativa, coltiviamo il valore dell’amicizia, della sorellanza, perché solo unite conquisteremo le stelle, ossia gli obiettivi che ci prefiggiamo.”

“La cultura della non violenza non può attecchire se manca un criterio educativo di fondo quale il rispetto della dignità della persona e della vita, valore che può essere trasmesso e insegnato. Il rispetto si insegna e si inculca nei bambini sin dalla più tenera età perché, purtroppo, viviamo in un mondo di pregiudizi e di stereotipi.” conclude Cateriana Mazzella “Compito delle donne della FIDAPA è quello di abbattere i pregiudizi e creare l’effetto ascensore per far sì che tutte raggiungano pari opportunità e pari dignità secondo il concetto che intendiamo diffondere, ossia che il genere non ha sesso.”

Durante il suo intervento  la Presidente della Sezione di Pescara Gemma Andreini , ha sottolineato quanto sia importante e come affrontare la violenza di genere. Dal discorso emerge in primis la prevenzione, e a tal proposito evidenzia il valore della redazione della Carta dei diritti della bambina, un decalogo comportamentale che è stato adottato da 900 Comuni italiani e 10 Regioni, tra cui anche la Regione Abruzzo,  per promuovere la parità dei sessi, la valorizzazione delle differenze di genere, il rispetto della persona, il miglioramento delle condizioni delle donne in ogni ambito, sociale, familiare e lavorativo. Pertanto è stato rilevato l’operato della FIDAPA BPW,  un movimento  di opinione e di pressione, volto a sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso l’educazione all’affettività e al rispetto dell’altro genere.

La neo eletta Presidente della Sezione FIDAPA di Avezzano, Anna Paola Faenza, ha puntualizzato quali sono i proponimenti, a livello locale,  al fine di contribuire al raggiungimento degli obiettivi comuni della Federazione nazionale. “Sono quelli di sollevare le tematiche femminili in tutte le sue dinamiche relazionali, in tutti i settori in cui si esplichi l’individualità della donna in quanto tale, che si tratti di famiglia, di ambiente di lavoro, di salute. La donna è il motore della nostra società e, alla luce di questo, il nostro primo intervento è avvenuto nel mondo della scuola perché vogliamo capire per quali ragioni siamo così lontani dal comunicare, con qualità, tra noi. Abbiamo indetto un concorso a cui possono partecipare le Scuole Superiori per parlare di come gli adolescenti siano inquadrati nella società e di come comunichino tra loro, venendo condizionati tantissimo dal linguaggio globalmente diffuso, perché la qualità delle relazioni incide in maniera determinante sulla qualità della nostra vita.”

Riconosciuta come professionista risoluta, la presidente Maria Paola Faenza, con soddisfazione sottolinea: “Siamo 16 socie fondatrici, quasi tutte di Avezzano, professioniste impegnate, madri, mogli, lavoratrici e, da oggi, possiamo aprirci al territorio – avendo già una pagina FB, e una Pec ( fidapa.avezzano@pec.it ) a cui inviare proposte socialmente significative – e quindi ben felici di accettare l’ingresso di nuovi soci sulla base dei requisiti decisi nell’atto costitutivo.”

Messaggio Pubblicitario Elettorale