AVEZZANO. PROSEGUONO I SERVIZI DELLA POLIZIA STRADALE PER IL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA GUIDA IN STATO DI EBBREZZA ALCOLICA O SOTTO L’INFLUENZA DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Messaggio politico elettorale

AVEZZANO – Nelle serata di giovedì 24 ottobre, personale appartenente alla Sottosezione Polizia Stradale di Avezzano (AQ),  nel corso di  un controllo in ambito cittadino fermava un’autovettura condotta da E.M., di anni 47, che veniva riconosciuto dagli operanti, quale protagonista di un grave incidente stradale avvenuto qualche mese fa nell’area Marsicana, in quanto postosi alla guida di un motociclo in evidente stato di ebbrezza alcolica, con un valore tre volte superiore ai limiti consentiti. Nella circostanza, lo stesso risultò positivo anche alle analisi per le sostanze stupefacenti e precisamente alla “cocaina “. A seguito di ciò gli venne prima ritirata e poi sospesa per anni UNO la patente di guida e sequestrato il motociclo, perché non coperto dalla prevista assicurazione.

All’atto del controllo, l’uomo, ripresosi dalle lesioni gravi riportate nell’incidente e in beffa al provvedimento Prefettizio, veniva nuovamente sorpreso alla guida di un’autovettura, sprovvista della copertura assicurativa e senza revisione. Il veicolo è stato sequestrato e recuperato tramite carro soccorso; al conducente è stato  contestato l’art. 218 CdS per la Revoca definitiva della Patente di Guida.

Nel corso dell’attività svolta sono state controllate oltre 60 autovetture, identificate 72 persone, tra conducenti e passeggeri, e ritirate altre  patenti di guida (quattro) per la violazione di cui all’ art. 186/2° lett. B,   in quanto i conducenti sono stati trovati alla guida di veicoli in evidente stato di ebbrezza.

Continueranno anche nella prossima settimana i controlli da parte della Sottosezione Polizia Stradale di Avezzano, che con l’occasione avvisa gli utenti della strada che sono in atto anche controlli della velocità e pertanto vanno rispettati i limiti imposti dagli Enti Proprietari delle Strade, per non incorrere nelle sanzioni previste.

Messaggio politico elettorale